SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In una lettera aperta le maestranze della Foodinvest sollevano interrogativi sulla possibilità che i macchinari dell’azienda di surgelati possano essere trasferiti alla Marollo di Rotella, azienda “gemella” del gruppo Malavolta, pregiudicando il futuro stesso della ex Surgela, per cui c’è una trattativa di affitto in corso.
La Marollo invece dovrebbe essere presa in affitto da Enzo Rossi, l’imprenditore “re dei maccheroncini” di Campofilone che avrebbe firmato un precontratto.

Lunedì intanto la Malavolta Corporate ha bloccato la procedura di licenziamento (mancavano pochi giorni alla scadenza della procedura di messa in mobilità) perchè insieme a Provincia di Ascoli e sindacati c’è stato un primo accordo verbale per richiedere l’attivazione della cassa integrazione straordinaria di un anno per cessazione di attività. E nel frattempo ci sono contatti per l’affitto dello storico stabilimento di surgelati a una cordata del nord Italia.

Sul discorso dei macchinari c’è però qualcosa che non convince gli operai, che riferiscono: «Lunedì 7 aprile presso il tavolo istituzionale di Roma presso il Ministero delle Attività Produttive Mario Malavolta ribadiva che i macchinari della Foodinvest non avrebbero condizionato l’affitto della Marollo, che è assolutamente in grado di acquisirne di nuovi».

Viene riferito da alcuni operai però che ci sarebbero segnali che vanno in direzione contraria, vincolando l’affitto della Marollo al trasferimento dei macchinari dalla ex Surgela a Rotella.

Del resto la cessione di alcune linee di produzione e lo smantellamento della Foodinvest è una delle garanzie di copertura dei debiti che la Malavolta Corporate ha proposto nel concordato, ancora al vaglio del tribunale.

A questo punto gli operai fanno appello al giudice Calvaresi che sta seguendo le proposte di concordato preventivo, chiedendo se un eventuale passaggio dei macchinari da Porto d’Ascoli a Rotella sia regolare.
Temono la chiusura irreversibile dell’azienda fra dodici mesi, al termine del periodo di cassa integrazione, e temono che la Foodinvest venga smantellata senza che si concretizzi la trattativa per l’affitto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 753 volte, 1 oggi)