OFFIDA – Stessi servizi senza nuove tasse: è questo l’equilibrio trovato dall’amministrazione comunale offidana, che ha approvato, nei giorni scorsi, il bilancio di previsione 2008: «Un grande risultato, per noi» spiega il sindaco Lucio D’Angelo.
Ad esempio, sono stati stanziati 60 mila euro nel prossimo triennio per il potenziamento delle attrezzature dei laboratori didattici, che vanno ad arricchire le offerte formative che, negli ultimi mesi, hanno compreso la riapertura della ludoteca, il prolungamento dell’asilo nido anche nel mese di agosto e l’avvio dei laboratori teatrali.
Per quanto riguarda le politiche sociali (stanziati 500 mila euro per l’assistenza alle categorie svantaggiate), sono stati potenziati i servizi di assistenza domiciliare ed entro il 2008 verrà aperto il centro diurno Ircea, che potrà ospitare fino a 15 persone.
Nel quartiere Santa Maria Goretti sono in fase di ultimazione 16 appartamenti di edilizia popolare, mentre la Società Energie Offida e Offida Gas prevedono uno sconto del 10% sulle bollette di energia elettrica e sconti agli ultrasessantacinquenni con redditi bassi.
Per quanto riguarda le opere pubbliche, si prevede il completamento della ricicleria comunale, l’appalto dei lavori di ristrutturazione dell’edificio scolastico Giuseppe Ciabattoni presso il plesso Sant’Agostino per € 1.100.000, l’appalto dei lavori di sistemazione della viabilità murale (€ 350.000), l’appalto dei lavori di consolidamento di Borgo Giacomo Leopardi (€ 400.000), il completamento delle opere di urbanizzazione a Borgo Miriam, la realizzazione di diversi impianti di pubblica illuminazione nei vari quartieri; nel corso dell’anno si definirà inoltre la progettazione del marciapiede sud di Viale IV Novembre ed il progetto tecnico economico per la realizzazione del parcheggio pubblico in Via Valle nel Centro Storico.
Non manca l’ambiente: da luglio inizierà la produzione di energia elettrica dell’impianto fotovoltaico in costruzione a Rovecciano e si avvieranno i lavori degli altri due impianti previsti a San Nicolino che porteranno a circa il 20% la quantità di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili.
Sempre nell’anno si completeranno gli iter di approvazione dai piani esecutivi della nuova zona per attività produttive a Santa Maria Goretti (terreni ex Marchigiani) e delle opere infrastrutturali a San Barnaba; la variante per la realizzazione del centro turistico termale; il nuovo piano di recupero del Centro Storico ed il Programma di Riqualificazione urbana della ex Fornace recentemente acquistata dal Comune.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 596 volte, 1 oggi)