SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ripascimento spiaggia, scogliere, gestione dei parcheggi a pagamento, rifiuti, riqualificazione del lungomare: sono stati questi i temi discussi nell’incontro richiesto dai rappresentanti di Itb Italia all’assessore al Turismo Domenico Mozzoni, avvenuto giovedì 27 aprile alla presenza anche del rappresentante della Confesercenti e della Confcommercio.
«L’incontro è stato utile, perché purtroppo da parte dell’amministrazione comunale non avevamo avuto informazioni circa i lavori in itinere» spiega Giuseppe Ricci, presidente dell’Itb. Lunedì scorso è infatti iniziato il lavoro di ripascimento della sabbia dalla rotonda di Porto d’Ascoli verso sud, mentre la pulizia dell’arenile si sta svolgendo nel tratto che, dalla rotonda, va verso sud.
Entro la fine di aprile i lavori di rafforzamento delle scogliere nella zona di Porto d’Ascoli verranno ultimati: due scogliere sono state già spostate, altre quattro seguiranno entro il 24 aprile. Lo stesso avverrà nella zona centrale, nelle vicinanze degli chalet La Serenella, La Croisette, Il Pescatore.
Per quanto riguarda la gestione dei rifiuti, l’Itb ha chiesto un incontro con la Picenambiente per cercare di attrezzare l’intero arenile con raccoglitori differenziati, e conoscere tempi e orari della raccolta.
Per quanto riguarda i parcheggi a pagamento, appurato che l’iniziativa verrà condotta anche nella prossima estate, gli operatori turistici chiedono di conoscere al più presto in che modo verrà gestito (se con vendita automatica, ad esempio); si chiede inoltre di esentare da pagamenti troppo alti i gestori degli stabilimenti balneari.
Riguardo il lungomare, essendo, di fatto, diviso in due realtà (quello sud è già riqualificato), l’Itb chiede, almeno, una messa a norma e riasfaltatura del marciapiede ovest, tagliando anche le balaustra pericolose che si trovano nella zona centrale; si pensa inoltre a forme di collaborazione per animare la spiaggia nel tratto nord del lungomare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 751 volte, 1 oggi)