SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Lanciano è fallito: l’ufficialità è arrivata  stamattina (martedì), dopo la sentenza pubblicata dal tribunale della città frentana. Il club rossonero “paga” una esposizione debitoria di 2 milioni di euro nei confronti dello Stato.

Giancarlo Trincetti, commercialista del Pescara Calcio, è stato nominato curatore fallimentare e ora dovrà garantire l’esercizio provvisorio della società frentana fino al termine del campionato in corso.

Per il Lanciano si tratta del secondo fallimento nello spazio di poco più di un decennio (il precedente nel corso del campionato ’96-’97).

POTENZA NEI GUAI. La Procura della Repubblica della città lucana ha disposto il sequestro dell’area dello stadio “Viviani” di Potenza occupata dai tifosi del Gallipoli domenica scorsa e danneggiata durante e dopo la partita coi lucani. La gara del prossimo 20 aprile tra Potenza e Salernitana dovrebbe quindi giocarsi a porte chiuse se non addirittura in campo neutro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.472 volte, 1 oggi)