SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Assenso verbale da parte della Malavolta Corporate per la cassa integrazione alla Foodinvest.
E’ la novità emersa dopo il nuovo incontro fra sindacati, proprietà, assessore provinciale Mandozzi e tecnici del ministero dello Sviluppo Economico svoltosi lunedì a Roma.
Ora il 16 aprile le parti si incontreranno di nuovo presso la Provincia di Ascoli per definire l’accordo per gli ammortizzatori sociali. La cassa integrazione durerebbe un anno, durante il quale lo stabilimento verrebbe presidiato da gruppi di operai a turno. «Teniamo alta la guardia, non vogliamo che la proprietà porti via i macchinari», riferisce il rappresentante sindacale Cgil Gabriele Napoletani, presente all’incontro romano.
Questi sono i contorni della situazione in continua evoluzione: il 20 aprile scadono i termini per la procedura di messa in mobilità, il 21 maggio il giudice esamina la proposta di concordato preventivo chiesto dalla Malavolta Corporate. Se non verrà accettata la proposta di rientro dai debiti, che lo ricordiamo mette a garanzia il fabbricato industriale di Porto d’Ascoli e alcune linee di produzione, per la Foodinvest si aprirebbe la strada del fallimento.

Per tutelare i lavoratori in questo periodo scoperto, a Roma i sindacati hanno chiesto a Mario Malavolta di bloccare i termini della procedura di mobilità, pagando il periodo fra il 20 aprile e il 21 maggio. Netto il rifiuto dell’imprenditore di origine teramana, anche di fronte alla possibilità offerta dai lavoratori di continuare a produrre.
Nulla, anche se le celle frigorifere sono piene di prodotti ortofrutticoli da lavorare. Mancano gli imballi, manca la volontà di acquistarli da parte dei Malavolta.

Intanto c’è un altro fronte della crisi aziendale, ed è la trattativa fra la Malavolta Corporate e una cordata di imprenditori piemontesi disposti a prendere in affitto lo stabilimento di surgelati vegetali, che lo ricordiamo dà lavoro a 86 dipendenti diretti, più l’indotto.
Nell’incontro romano Malavolta ha ammesso l’esistenza dei contatti con la cordata e ha anche annunciato che entro una decina di giorni ci potranno essere esiti precisi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.159 volte, 1 oggi)