SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Se in Prima Categoria bisognerà attendere, quasi certamente, l’ultima giornata del torneo per sapere quale formazione salirà di Categoria, in Seconda Categoria già c’è chi festeggia anticipatamente la vittoria del campionato.

A tre giornate dal termine, nel girone H, l’Amandola può godersi il ritorno il Prima Categoria grazie alla vittoria sul Carassai per 2-1. La compagine del tecnico Pagliari si è imposta pian piano sulle altre contendenti fino a raggiungere la vetta toccando quota 60, lasciando un divario di ben 10 lunghezze dal Campofilone e di 12 dallo stesso Carassai.

Stesso epilogo per il Ciabbino, formazione che milita nel girone I. In testa fin dall’inizio, i biancazzurri hanno mostrato di avere una marcia in più rispetto agli avversari. La promozione passa attraverso i 65 punti messi in cascina e ai 21 centri di bomber Di Matteo, al Porto d’Ascoli nell’anno in cui la squadra di Amante tornò in Prima.

In Eccellenza retrocede il Porto San’Elpidio, mentre in Promozione il Montegranaro pareggia con il Camerino e deve rimandare la festa. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 484 volte, 1 oggi)