Grottammare-Maceratese 1-1

GROTTAMMARE: Domanico, Iampieri, Marcatili (57′ Pasquini), Cremaschini, Oddi (62′ Lopetuso), Marranconi, Napolano, Traini [cap.], Bucchi, Bolzan, Tealdi ( 62′ Curzi) All. Izzotti
MACERATESE: Gentili, Romagnoli, Mengoni, Biagioli, Benfatto, Cento, Gu. Galli (72′ Rossini), Iachini, Gi. Galli [cap.], Smerilli (92′ Pirolozzi), Campanelli (77′ Meschini). All.Amaolo
Arbitro: Ernetti di Roma
Reti: 47’Gi. Galli(M), 65’Traini(G).
Espulsi: Dopo la fine della partita Cento (M).
Ammoniti: Benfatto (M), Cremaschini (G), Mengoni (M), Smerilli (M), Bucchi (G).
Angoli: 3-2
Recuperi: 1T: 2 min.; 2T: 7 min. (5 iniziali + 2 aggiuntivi).
Spettatori: 1000 circa (record stagionale presenze) Una quarantina, quelli provenienti da Macerata.

GROTTAMMARE- Pubblico delle grandi occasioni al Pirani per perseguire un sogno grazie al presidente Pignotti che ha offerto per la giornata l’ingresso libero a tutto il pubblico locale. Purtroppo il risultato finale non e’ stato pari alle attese e all’entusiasmo che precedeva la gara. Infatti il Grottammare ha impattato 1-1 al cospetto della Maceratese guidata dall’ex Amaolo. Pareggio giusto con un primo tempo davvero sotto tono in cui i biancazzurri, forse emozionati dal compito richiesto e dalle aspettative sono parsi assai contratti. Molto più determinata invece la Maceratese intenzionata a tirarsi fuori dal rischio play out. Da segnalare per i locali nella prima frazione soprattutto il palo pieno colpito sulla parte sinistra da Cremaschini con un tiro da fuori al 19′.

Poi nel secondo dei due minuti di recupero dati nel primo tempo arrivava la doccia fredda per i ragazzi di Izzotti. Prima Smerilli concludeva da posizione defilata destra sul secondo palo coperto da Domanico che deviava in corner. Sugli sviluppi dello stesso corner battuto dalla destra da Guido Galli svettava in area di testa il fratello Giorgio Galli che infilava in avvitamento malgrado il tocco di Domanico.

Ripresa in cui il Grottammare prova a reagire subito. Ci prova Bolzan al 48′ con un gran tiro dal limite dell’area deviato in corner dall’attento Gentili. E sugli sviluppi del tiro d’angolo Bucchi staccava di testa e Benfatto salvava sulla linea di porta. Al 65′ arriva il meritato pareggio con capitan Traini che di testa salta in anticipo e indirizza la palla all’angoletto. Poi nei sette minuti di recupero (5 dati + 2 aggiunti per un infortunio) dopo il fischio finale accade una cosa insolita ossia l’espulsione di Cento che rivolge insulti al guardalinee.

In vista del delicatissimo derby a Centobuchi (che viene da 3 sconfitte consecutive una delle quali in casa) il Grottammare é ora addirittura scivolato al quarto posto a meno 4 punti dalla capolista Renato Curi Angolana ma dietro anche alla Sangiustese (sconfitta sabato in casa dal Campobasso) e scavalcato dal Morro d’oro.

Nel settimanale Riviera Oggi in edicola da lunedì 7 aprile foto, interviste e pagelle sul match dello stadio Pirani 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.057 volte, 1 oggi)