SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vietato mollare. Anche se i punti dalla vetta sono 8 e ci si sta ancora leccando le ferite per il terremoto societario della settimana passata, con l’uscita di scena di Bachisio Ledda, amministratore unico della Mail Express, l’azienda leader nel settore postale privato che la scorsa estate ha dato il là alla quarta èra della pallavolo sambenedettese.

La Mail Express Volley dunque, non getta la spugna. Cinque giornate per sperare ancora di riacciuffare un Bellaria sempre più in fuga. Otto, come detto, le lunghezze di distacco dalla compagine sambenedettese, sei dalla coppia di dirette inseguitrici, Paglieta e Galatone. «Ma è giusto crederci ancora» fa il coach rossoblu Alessandro Brutti. «Dobbiamo vincere ad Ancona e poi sperare in qualche risultato positivo proveniente dagli altri campi».

Mentre la Mail Express, sabato pomeriggio (ore 18), sarà di scena in casa della Sira, la capolista riceverà Paglieta, mentre Galatone renderà visita a Calimera, per il derby salentino della 22/a giornata di un girone E sempre più appassionante.

Coach Brutti torna nella Dorica da avversario, là dove ha lavorato per tre stagioni. Prima come allenatore – dal 2004 al 2006, in Serie A2 – e poi, nell’ultima stagione, come responsabile del settore giovanile del consorzio sportivo Ankon Volley, di cui la stessa Sira fa parte. «Ci tengo molto, sia perché sono un ex, sia per la situazione particolare che stiamo vivendo. Incontreremo una squadra da prendere con le molle: dopo tre vittorie consecutive hanno ritrovato la spinta necessaria per tentare la scalata per la salvezza».

Il solo Faraone tiene in apprensione l’allenatore rossoblu: il centrale sambenedettese lamenta la contrattura alla coscia che lo sta tormentando da tempo. Anche stavolta però Faraone dovrebbe stringere i denti e giocare regolarmente dall’inizio.

LE ALTRE. Impegno infrasettimanale per la seconda squadra maschile della Mail Express, che mercoledì sera si è imposta 3-1 sul parquet della Don Celso Fermo (i parziali: 25-18, 25-17, 16-25, 25-20). I ragazzi di coach Mattioli, in piena corsa per il terzo posto nel girone C di Serie D, stasera alle ore 21 giocheranno nuovamente in trasferta, stavolta in casa dell’Ancona. L’ultima sfida valevole per i play off poi, sabato 12 aprile, davanti al pubblico amico contro Senigallia.

Gioca invece di domenica la I Divisione femminile allenata da Andrea Raffaelli, che domani pomeriggio (ore 18,30) riceveranno le pari età di Rapagnano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 660 volte, 1 oggi)