ASCOLI PICENO – Mercoledì presso la sede dell’assessorato alla Formazione Professionale ed al Lavoro della Provincia è stato convocato il tavolo per l’esame delle procedure di mobilità avviate dal Gruppo Cossiri di Grottammare per il personale degli stabilimenti Itac srl e Meka 2000 srl di via Bore Tesino.
Dopo le trattative svolte anche nei precedenti incontri della settimana scorsa, in tarda serata è stato raggiunto un accordo per ridurre la perdita di posti di lavoro attraverso strumenti alternativi al licenziamento ed alla mobilità.
ITAC Le parti hanno concordato di revocare la procedura di mobilità avviata dall’azienda per 59 dipendenti e di richiedere l’intervento della cassa integrazione guadagni straordinaria per crisi aziendale per una durata di 12 mesi, a partire dal primo aprile 2008, per tutto il personale dello stabilimento (155 dipendenti), con rotazione dei lavoratori in Cigs con cadenza bisettimanale. Si sono considerati i recenti segnali di ripresa provenienti dal mercato in prospettiva di un recupero nel medio termine di più ampi spazi produttivi.
MEKA 2000 Concordato il ricorso alla Cigs per cessazione attività a favore di 24 lavoratori (quasi tutte donne) eccedenti per la durata di 12 mesi. Durante il periodo di cassa integrazione l’azienda di lavanderia industriale ha previsto delle forme di incentivazione all’esodo comprese tra 1.300 euro e 5.000 euro e delle iniziative intese alla ricollocazione anche presso aziende del Gruppo Cossiri.
La Provincia di Ascoli Piceno ha predisposto un piano di gestione degli esuberi che prevede percorsi di riqualificazione professionale finalizzati al reinserimento lavorativo, attraverso corsi finanziati in parte dalla Regione e dalla Provincia di Ascoli Piceno.
Al tavolo in Provincia hanno partecipato l’Assessore alla Formazione Professionale e Politiche Attive del Lavoro Emidio Mandozzi, il Funzionario della Regione Marche Soverchia, le rappresentanze sindacali aziendali, Filtea/Cgil, Femca/Cisl e Uilta/Uil rispettivamente rappresentate da Paola Giovannozzi, Giovanni Tomassetti e Floriano Canali, e i datori di lavoro assistiti dal funzionario di Confindustria di Ascoli Piceno Giuseppe Izzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.773 volte, 1 oggi)