MONTEPRANDONE – Se il campionato finisse ora, tolta la Virtus Samb, la quale veleggia nelle zone alte della graduatoria per le rivierasche sarebbe un pianto amaro, dato che tutte sarebbero invischiate nei play-out. E questo sarebbe un disastro per il movimento di calcio a 5 sambenedettese che sicuramente perderebbe due protagoniste in Serie C2, le quali andrebbero poi ad accompagnare il Futsal Amatrice, già matematicamente retrocesso, e probabilmente l’Offida, in Serie D.

Fortunatamente, mancano ancora quattro giornate alla conclusione della regular season e c’è tempo per rimediare, anche se le premesse non sono delle migliori. Iniziamo dal Caffè Portos, uscito incredibilmente sconfitto tra le mura amiche dal Montappone, diretta concorrente per la salvezza diretta, formazione largamente alla portata dei monteprandonesi. Eppure i padroni di casa si sono resi partecipi di una gara sconcertante, sbagliando tutto ciò che si poteva, sia in fase difensiva (vero tallone d’Achille), sia in fase offensiva.

La solita partenza shock faceva si che il Montappone, senza strafare, potesse chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio di due reti. Nella ripresa, una timida reazione portava ad una sola lunghezza il Portos ma, prima l’espulsione di Di Battista, poi quella di Tamburrini, tagliavano le gambe ad una formazione comunque apparsa già svogliata. E ciò non è accettabile per una squadra che contro il Montappone si giocava una stagione.

Occorre quindi fin da subito invertire la marcia e per far ciò, come sempre, il primo a pagare è l’allenatore, anche se, evidentemente, non può essere tacciato come unico colpevole di tale situazione. Divorzio quindi tra mister Caimmi ed il Caffè Portos. Il presidente, Salvatore Giorgi, ha preso in mano il timone della formazione monteprandonese, in vista delle ultime quattro gare e soprattutto della delicata quanto decisiva trasferta di Civitanova, contro la Pamar.

La situazione non è migliore in casa Riviera delle Palme, anch’essa sconfitta tra le mura amiche, ma dalla vice capolista Torrese che, così, porta a soli due punti la distanza dalla capolista Monturano, fermata sul pari dall’Atletiko Trodika. Dopo essersi portati in vantaggio con Bellavia, i sambenedettesi non hanno retto all’urto della Torrese, in gran forma per questo finale di campionato, che ha chiuso in vantaggio la prima frazione di gioco per 1-2. Nella ripresa, Pignotti aveva sui piedi la palla del pareggio ma la vanificava e, come spesso accade, la Torrese non si faceva pregare e dava alla Tecno il colpo del ko. Buono il ritorno in campo, dopo più di tre anni, dell’esperto Aureli il quale potrà dare una mano per risollevare le sorti della formazione rivierasca, nonostante un calendario terribile che nelle prossime tre gare proporrà prima il Futsal PSG e la Virtus Samb, il lotta per l’ultimo posto play-off, e poi il Monturano, in lotta per la vittoria del campionato. Contare solo sull’ultima di campionato contro l’Offida potrebbe non bastare.

Ipoteca invece i play-off la Virtus Samb che nel posticipo del derby contro i cugini dell’SBT FC conquistano un’importante vittoria che, vista la concomitante sconfitta dei rivali sangiorgesi, vale doppio. Consci della ghiotta occasione, i ragazzi di capitan Fiori iniziavano alla grande il match sfiorando più volte la rete. Pur tuttavia, da una rimessa laterale subivano la rete del vantaggio dei padroni di casa. Ci pensava Lucidi a raddrizzare le sorti del match, realizzando uno splendido gol con un potente tiro al volo. Non paghi, era Albertini a realizzare la rete che portava al riposo i virtussini in vantaggio.

Nella ripresa, i ragazzi di mister Mascitti cercavano di rientrare in partita e ci riuscivano con Palestini, autore anch’esso di un gran gol. Ma ci pensava ancora Albertini ad allungare, realizzando la terze rete ospite. Era poi Fares a mettere in cassaforte il risultato. Allo scadere, la SBT tentava di riaprire il match accorciando le distanze ma Palestini non la pensava allo stesso modo e realizzava la definitiva rete del 3-5. Se per i ragazzi di mister Albertini, come detto, si tratta di un importante passo verso gli spareggi promozione, non altrettanto si può dire per l’SBT che vede i play-out sempre più come una certezza, a quattro giornate dal termine.

Questo il quadro completo relativo ai risultati della 26a giornata (undicesima del girone di ritorno) del girone C di Serie C2. A seguire la classifica, anche alla luce dei due recuperi disputati.

San Crispino – Bocastrum United 11 – 8, Fontespina – Futsal Porto San Giorgio 8 – 6, Caffè Portos – Montappone 4 – 7, A.B. Cascinare – Offida 5 – 1, Futsal Amatrice – Pamar Civitanova 3 – 9, Atletiko Trodika – Real Monturano 2 – 2, Riviera delle Palme – Tornese 3 – 1 SBT F.C. – Virtus Samb 3 – 5

CLASSIFICA

Real Monturano 58; Torrese 56; Atletico Trodika 51; Bocastrum United* 46; Virtus Samb 45; Futsal Porto San Giorgio 41; San Crispino 38; Montappone 36; Pamar Civitanova, Atletico Bivio Cascinare 34; Caffè Portos 33; Fontespina 29; Riviera delle Palme 31; SBT F.C. 27, Offida 19; Futsal Amatrice* 11

* Bocastrum United e Futsal Amatrice: una gara da recuperare

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.739 volte, 1 oggi)