SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Secondo successo consecutivo al Rivera. La Samb respira finalmente fuori dalla zona play-out: con i tre punti il Potenza è stato superato, anche se restano da giocare ancora cinque partite.

«Oggi era importante vincere – ha esordito il presidente Gianni Tormenti – Ci siamo tolti dalla zona pericolosa ma non dimentichiamoci che mancano cinque gare al termine, sarà battaglia perché non credo ci siamo squadre rilassate».

«La vittoria è stata stata bella ma sofferta. I primi tre gol sono stati tutti di bella fattura: spettacolare quello di Curiale, pregevole quello di Cia» dice Tormenti. E sulle sei ammonizioni e l’espulsione a dispetto di un solo giallo all’avversario, sorvola: «Preferisco godermi questa vittoria senza polemizzare».

«Curiale, Cia e altri giocatori hanno buone possibilità di rimanere anche il prossimo anno, ma finchè non vedo nero su bianco non dico nulla», aggiunge – Comunque ce la possiamo giocare con tutti e domenica a Castellammare di Stabia sarà importante non perdere, magari incamerando il primo successo esterno. Non è facile entrare in campo con la pressione di dover fare risultato per forza».

Un pensiero va anche al pubblico di casa: «San Benedetto ha un tifo invidiabile. Sono contento che i tifosi si siano riavvicinati ai ragazzi, il sostegno che ci hanno dato è stato determinante». L’unico rammarico riguarda la classifica: «Mi dispiace vedere la Samb ancora nelle zone basse, serve anche quel po’ di fortuna che quest’anno ci è mancata».

L’ultima parola riguarda Cia: «All’inizio è stato difficile per il ragazzo ambientarsi perché ha sempre giocato vicino casa. La pressione era tanta e non riusciva ad esprimersi. Ha lavorato tanto in questi mesi ed ora ne vediamo i frutti. Ero convinto delle sue qualità».

Tra i giocatori rossoblu si presenta Palladini: «Siamo soddisfatti per la vittoria, la meritavamo. Sul 2-0 dovevamo gestire meglio il vantaggio invece abbiamo permesso al Gallipoli di rifarsi sotto. Tuttavia siamo stati bravi a crederci. Cia? Crede nei suoi mezzi, è sereno e il pubblico ci dà una mano. Comunque la squadra ha dato il massimo , oggi abbiamo fatto un altro grosso passo in avanti per la salvezza. La classifica voglio vederla alla fine».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.228 volte, 1 oggi)