MARTINSICURO – I tanto attesi premi “Alla personalità martinsicurese 2008” e “Alla Tapirata dell’anno 2008”, organizzati dalla Pro-loco di Martinsicuro e che si sarebbero dovuti tenere ad aprile, sono stati rimandati al prossimo mese di settembre.

«Nonostante la data di assegnazione del premio fosse già stata decisa nel mese di novembre 2007 – ha spiegato il presidente Massimo Clementoni – alcuni cittadini e soci mi hanno fatto notare, con insistenza e non a torto, che il giorno dello svolgimento di tale iniziativa (il 5 aprile) potrebbe essere motivo di polemica se non addirittura di disturbo all’attuale momento politico che viviamo per le elezioni del 14 aprile 2008, una cosa che non potevamo prevedere al momento di stabilire tale data in quanto il governo nazionale era ancora in carica».

I due premi, che verranno assegnati uno al personaggio che maggiormente si è distinto a Martinsicuro per una azione lodevole, e l’altro (il tapiro) alla persona che con il suo comportamento ha suscitato qualche malcontento tra i cittadini, nell’intento della Pro Loco non vogliono essere un mezzo per fare polemica, bensì solo un’iniziativa simpatica e cordiale che si svolgerà all’interno di una serata conviviale di divertimento e spettacolo musicale, a cui verranno invitati a partecipare tutti i martinsicuresi.

«E’ stato deciso il mese di settembre per fare questa manifestazione – ha proseguito il presidente della pro loco – per via di altri eventi già presenti nei prossimi mesi, e per dare modo di partecipare alla votazione anche ai turisti che verranno a Martinsicuro questa estate».

Al momento possono partecipare alle votazioni solo i duecento associati alla Pro Loco ma la curiosità tra i cittadini è notevole per sapere le possibili candidature alla personalità dell’anno e soprattutto per chi riceverà il tapiro: «La gente mi ferma per strada per chiedere informazioni su questi due premi, e per conoscere sia i metodi di votazione che come poter partecipare all’iniziativa.

Vedo in tante persone ed anche soci – ha concluso Clementoni – una soddisfazione nel sapere che saranno proprio loro a poter decidere a chi assegnare i premi delle due iniziative. Anche questo fa parte dello scopo delle Pro Loco, la socializzazione e promozione all’interessemento dei residenti per il proprio luogo, insomma contribuire a far sentire la voce del popolo truentino in maniera da premiare chi merita ed invece richiamare l’attenzione su ciò che è stato disdicevole per il paese ed andrebbe migliorato o cambiato».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 429 volte, 1 oggi)