Porto d’Ascoli-Montottone 1-1

PORTO D’ASCOLI (4-3-3): Marinelli, La Riccia, Sansoni, Filipponi (64′ Berganzi), Novelli, Piergallini, Rossi (64′ Sgattoni), Maurizi (74′ Quondamatteo), Di Filippo, Perozzi, Orefice. A disposizione: Induti M, Pasquini, Roma. Allenatore: Deogratias

MONTOTTONE (3-4-3): Illiano, Cruedli (63′ Bosoni), Borraccini, Boccatonda A, Boccatonda M, Acciarini, Parmegiani, Mentili, Matricardi (68′ Achilli), Forestieri, Vezzeni (85′ Cappella). A disposizione: Violoni, Cognigni, Crocetti. Allenatore: Montanari.

ARBITRO: De Meo di Macerata

MARCATORI: 16′ Perozzi (P), 39′ Parmegiani (M).

NOTE: 53′ espulso Boccatonda A. per doppia ammonizione, 91′ il presidente del Montottone per proteste.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un pareggio amaro quello che il Porto d’Ascoli ottiene tra le mura amiche contro uno scorbutico Montottone. I biancocelesti soffrono il pressing avversario e nemmeno in superiorità numerica per quasi tutta la ripresa riescono a chiudere il match.

La cronaca. Un quarto d’ora per studiarsi poi i padroni di casa affondano il colpo. Angolo a rientrare di Perozzi che Illiano toglie dal “sette”. Ancora un corner, scambio Orefice-Perozzi, il pallonetto di quest’ultimo finisce in rete: 1-0. E’ il 16′.

Il vantaggio biancoceleste innesca la reazione ospite. Al 20′ conclusione di Borraccini, Marinelli si distende e para. Al 39′ il Montottone perviene la pareggio. Su un cross La Riccia salta a vuoto, Parmegiani stoppa la palla, gran botta che si infila all’angolino basso alla sinistra di Marinelli: 1-1. Matricardi al 42′ vede respingersi da Novelli un gol fatto.

Nella ripresa il Porto d’Ascoli prova a spingere ma non trova il giusto scatto dagli undici metri. Al 52′ Orefice manda a lato un insidioso diagonale. Subito dopo Boccatonda A. riceve il secondo giallo e lascia il Montottone in dieci.

Orefice cerca di approfittarne e al 67′ pallonetto che si spegne sul fondo. Al 73′ botta dal limite di Achilli, di poco fuori. Al 91′ Marinelli anticipa sulla linea Achilli, protestano quelli di Montottone che chiedono l’espulsione del portiere locale. Ma a lasciare il campo è il presidente ospite per proteste.

L’ultimo sussulto giunge su una punizione di Perozzi, Illiano non trattiene,si accenda una mischia, La Riccia ha sui piedi la palla della vittoria, ma calcia male.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 742 volte, 1 oggi)