SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il professore associato di ginecologia presso l’Università di Bologna, Marco Filiferi, che ha seguito personalmente il caso della bambina nata da un ovicida congelato per cinque anni, sarà il relatore principale del primo convegno sulle nuove tecnologie nelle diagnosi e terapie della sterilità, che si svolgerà presso l’Auditorium Comunale sabato 29 marzo, a partire dalle ore 9.00. Oltre al professor Filiferi interverrà anche la dottoressa Luisa Di Luzio, del Centro Le Palme di San Benedetto del Tronto, mentre il dottor Gian Mario Tiboni e il dottor Maurizio Cognigni avranno il compito di aprire e di illustrare i dibattiti riguardanti la procreazione medicalmente assistita e i nuovi metodi nello studio della sterilità. Nella tavola rotonda prevista per le 14.30 verranno messe a confronto le esperienze regionali delle Marche, dell’Abruzzo e dell’Emilia Romagna sugli sviluppi scientifici delle tecniche di procreazione assistita.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 583 volte, 1 oggi)