SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Nunc vino pellite curas”, “ora cacciate col vino gli affanni” scriveva Orazio qualche tempo fa.
Devono averli cacciati via gli affanni alla cantina “Colli Ripani” perché di vino, di buon vino, ne producono tanto e senza tregua. Due nuovi nati si aggiungono in questi giorni alla lunga lista della produzione ripana : il Rupe Bianco e il Rupe Nero.
Due vini, uno bianco e l’altro rosso, che prendono il nome proprio dal luogo in cui vengono prodotti, Ripatransone, (la voce “Ripa” è infatti una forma medievale che sta per “rupe”). Il bianco è un Falerio dei Colli Ascolani Doc, mentre il Rupe nero è un Rosso Piceno doc. «Questi vini – ha dichiarato Nazario Pignotti, responsabile commerciale della cantina – sono, insieme a tutta la nostra produzione, espressione di una politica che da anni portiamo avanti, che è la politica della riscoperta e della valorizzazione dei prodotti tipici. I vini tipici infatti ci danno la possibilità di emergere e di competere con vini di carattere internazionale».
Oltre ai due nuovi nati della casa “Colli Ripani”, sono state prodotte anche le annate 2007 di tre vini che hanno fatto la tradizione della cantina: il Brezzolino, un Falerio, la Ninfa Ripana, una Passerina e il Rugaro, un Pecorino.
Due le linee in cui l’azienda ha diviso i vini: la Pharus, di maggiore prestigio e Colli Ripani, di livello medio-superiore.
Non solo vini per la cantina ma anche tante iniziative.
Tornano infatti quest’anno i “Sabato di-vino”, sei appuntamenti distribuiti nell’arco dell’anno per tutti gli appassionati, e non solo.
«Un’iniziativa – ha dichiarato Pignotti – che abbiamo voluto per valorizzare non solo i nostri vini, ma anche i prodotti tipici che li accompagneranno. Sei occasioni per degustare anche salumi, formaggi e olive ascolane. Inoltre per il Passito si faranno abbinamenti con la cioccolata che la cioccolateria Marangoni di Macerata creerà esclusivamente per noi». Il primo appuntamento c’è stato il 23 febbraio, i prossimi sono in programma per il 19 aprile, il 21 giugno, il 9 agosto, l’8 novembre e il 13 dicembre.
Altro appuntamento è quello con il Vinitaly 2008, una delle più importanti esposizioni di vino in Italia che si tiene a Verona dal 3 al 7 aprile dove l’azienda sarà presente con il suo stand, per presentare i 5 vini citati, con un occhio proiettato verso il mercato estero, dove la cantina si è spostata già da qualche tempo, creando un’altra società a Varsavia, in Polonia.
«Studi di mercato – ha detto Pignotti – hanno riscontrato che il consumo di vino in Polonia cresce a livello esponenziale. Purtroppo dobbiamo guardare oltre i confini nazionali, in Italia di vino se ne beve di meno, un po’ anche per i numerosi controlli stradali che giustamente vengono effettuati e poi la concorrenza qui è sempre in aumento».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.453 volte, 1 oggi)