SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cassa integrazione prolungata per altri 12 mesi per alcuni dipendenti dell’Arena Surgelati.
Un nuovo incontro tra l’azienda e le rappresentanze sindacali, è avvenuto oggi, 28 marzo, presso il Centro per l’Impiego, l’Orientamento e la Formazione di San Benedetto del Tronto e nasce dall’esigenza di rettificare un accordo preso nel corso di una precedente riunione avvenuta il 7 dicembre del 2007.
Il 7 dicembre era stato infatti sottoscritto un accordo sindacale per l’attivazione della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, (Cigs), per alcuni dipendenti dell’azienda. Precisamente per 37 dipendenti (7 impiegati e 30 operai) si era attivata la Cigs a zero ore, cioè con sospensione totale del lavoro, mentre per 5 dipendenti (4 impiegati e 1 operaio), a riduzione di orario, dunque con sospensione parziale.
Durante l’incontro tuttavia, è stato erroneamente concordato il periodo della sospensione per 12 mesi invece che per 24. Per questo motivo l’Arena Surgelati ha richiesto alla Regione Marche di ottenere un incontro integrativo a quello del 7 dicembre.

Nella nuova riunione è stato concordato un periodo di sospensione dal lavoro per 24 mesi, dal 7 dicembre 2007 al 6 dicembre 2009, eventualmente prorogabili, a seconda del grado di realizzazione del Piano di Riconversione dello stabilimento.
Alla presenza del vice presidente della Provincia, Emidio Mandozzi, e del Funzionario della Regione Marche, il dottor Giuseppe Soverchia si sono incontrati Armando Petrarca, responsabile delle risorse umane e delle relazioni industriali dell’Arena Surgelati e rappresentante dell’azienda , le organizzazioni sindacali rappresentate da Alberto Andreani per la Fai Cisl, Stelio Bartolomei per la Flai Cgil ed Eugenio Zallocco per la Uila Uil e per le rappresentanze sindacali Mariano Mazza e Antonio Ricci. Era inoltre presente la dottoressa Ivana Toccaceli, funzionario della Provincia di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.899 volte, 1 oggi)