SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è tenuto dal 20 al 23 marzo scorso a Madrid il “Simposium Internacional Salsa 2008″ ossia il Festival Internazionale di balli caraibici, ai quali ha partecipato in rappresentanza delle regioni Marche e Abruzzo il maestro di ballo Domingo Cesar, originario di Martinsicuro ma che vive e lavora a San Benedetto. Nei quattro giorni che hanno caratterizzato la manifestazione madrilena si sono svolti numerosi stage formativi per gli allievi delle scuole di ballo provenienti da ogni parte del mondo, mentre le serate sono state caratterizzate dalle esibizioni dei più grandi ballerini di latino-americano noti a livello internazionale.

«E’ un evento a cui partecipo ormai da diversi anni come ospite degli organizzatori – ha spiegato Domingo – in quanto coordinatore nazionale dei vari gruppi italiani che partecipano al festival per seguire i corsi formativi. E’ un’esperienza molto entusiasmante per gli amanti del ballo poiché si ha la possibilità di assistere alle performance degli artisti più importanti a livello mondiale».

Fra gli ospiti che si sono esibiti negli show serali nell’edizione 2008 del festival sono da ricordare Eddie Torres (The mambo king), che ha incantato il pubblico con un numero di “pachanga”; il newyorkese Frankie Martinez che ha impressionato la platea con due ore del suo musical “Children of a groove & island fever” proposto in anteprima mondiale; i “Tropical Gem” (Italia) premiati con l’oscar di miglior compagnia del 2008. Un riconoscimento è andato anche a Mykael Fonts (Cuba) per l’originalità della sua danza, con fusioni classiche, afro e spagnole mai viste fino ad ora. La miglior salsa Hip hop è stata proposta , invece, dai “Latin Black” (Cuba-Italia), mentre senza ombra di dubbio nel settore acrobatico hanno avuto un grande successo i “Roi y Talìa” (Spagna). Nel settore giovani si è invece distinto Marco “El Morivivì” (Italia), che ha saputo affermarsi insieme alla sua compagna Assal (Spagna).

Nello spettacolo di chiusura della manifestazione tutti gli artisti hanno omaggiato con la loro esibizione il maestro “Cacao”, recentemente scomparso, inventore geniale di quel coinvolgente ritmo che noi tutti oggi chiamiamo salsa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.670 volte, 1 oggi)