SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Dobbiamo fare più punti possibili per restare nel quintetto di testa» ci aveva detto qualche tempo fa mister Fabrizio Deogratias. Il suo Porto d’Ascoli divide la terza fila con il Pagliare, staccando di quattro lunghezze un poker di agguerrite avversarie.

A cinque giornate dal termine del campionato i biancocelesti non possono ancora festeggiare. Anzi, i biancocelesti sono attesi da un autentico tour de force, altro che delicato finale di stagione. In programma una serie di scontri diretti che decideranno il futuro della compagine di Deogratias. Vietato, quindi, qualsiasi passo falso.

Si parte con la sfida casalinga di sabato prossimo contro il Montottone, poi ecco Acquaviva, Jrvs Ascoli, Pagliare e Ripa. Per la serie, non c’è da stare tranquilli, anche perché appena due delle cinque sfide in questione si disputeranno sul prato sintetico del campo Ciarrocchi (Montottone e Jrvs Ascoli).

Di Filippo e compagni insomma, sono avvisati. La squadra dovrà viaggiare senza sosta verso il traguardo chiamato promozione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 791 volte, 1 oggi)