TERAMO – Giovedì 27 marzo verrà firmato a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, il protocollo d’intesa per il sostegno dei processi di reindustrializzazione dei poli produttivi della Val Vibrata e della Vallata del Tronto.

Il documento,che farà da apripista ad un accordo di programma che individuerà con precisione le azioni da portare avanti, sarà sottoscritto alla presenza di Governo, Regioni Abruzzo e Marche, Province di Teramo e Ascoli e dei rappresentanti del mondo produttivo dei due territori.

In base al protocollo d’intesa saranno stanziati incentivi ed agevolazioni per le aziende che porteranno avanti processi di riconversione o reindustrializzazione. Tessile – abbigliamento, calzaturiero, metalmeccanico e agroalimentare i settori nei quali dovrebbero essere concentrati gli interventi.

«Quello di giovedì è un passaggio importante – ha dichiarato Ernino D’Agostino, Presidente della provincia di Teramo – che pone le premesse per avviare un processo che auspichiamo da tempo e che abbiamo sollecitato. Ci auguriamo in particolare che il pacchetto di misure e agevolazioni inserite nell’accordo di programma contribuisca a rendere più appetibili gli investimenti per i privati, il cui intervento sarà decisivo per ottenere gli obiettivi che ci prefiggiamo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 709 volte, 1 oggi)