GROTTAMMARE – Il progetto si chiama “Ludoteca interculturale”, è condotto dal sociologo e mediatore culturale Romeo Vannicola ed è organizzato in incontri settimanali accessibili a tutti i bambini dai 6 ai 12 anni. Attraverso esperienze di tipo ludico, interculturale ed educativo, di provenienza culturale differenziata, i bambini avranno gli strumenti per essere maggiormente consapevoli e coinvolti in una vera cultura dell’accoglienza.

Come per tutti i servizi e progetti attivi nell’ambito delle ludoteche grottammaresi, la partecipazione agli incontri è assolutamente gratuita. Il calendario di aprile prevede incontri lunedì 7, mercoledì 16 e lunedì 28 e quello di maggio mercoledì 7, mercoledì 14, lunedì 19 e mercoledì 28.

«Il laboratorio “Ludoteca interculturale” – spiegano gli operatori del C.A.G. “L’isola che c’è” – ha lo scopo di accogliere bambini di varia nazionalità . Gli obiettivi principali nascono dalla consapevolezza che l’identità culturale non è statica, fissa, ma è un processo di formazione dinamico, si modifica, si arricchisce, è in continuo divenire. Attraverso lo stimolo alle relazioni, la diminuzione dei disagi e delle problematiche relativi agli aspetti interculturali nei bambini, lo sviluppo e consolidamento di una cultura dell’accoglienza e del confronto, la promozione delle capacità creative e propositive, relative all’attività ludica dei bambini, si vuole aumentare la capacità di riflessione, la sensibilità sulle differenze, viste come patrimonio culturale dell’intero genere umano, per un futuro prossimo dove stereotipia e pregiudizio colpiscano il minor numero di individui. Conoscere e comunicare con l’altro la propria realtà storica, culturale e religiosa è sicuramente uno degli aspetti necessari per la realizzazione di una convivenza pacifica e costruttiva».

Per informazioni è possibile telefonare al numero della Ludoteca 0735.583784.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 482 volte, 1 oggi)