ASCOLI PICENO – Sono il fenomeno musicale del momento, uno dei rari esempi di questo decennio in cui la musica nazionale in qualche modo “underground” riesce a raggiungere il vasto pubblico: impossibile, sintonizzandosi su qualsiasi frequenza radio, non incrociare “Charlie fa surf” in vetta alle classifiche. Il tour dei Baustelle tocca Ascoli Piceno, dove la band capitanata da Francesco Bianconi terrà un concerto mercoledì 26 marzo, alle ore 21, al Teatro Ventidio Basso. Spettacolo originale per la formazione toscana perché è unica data teatrale prevista del tour.

Il loro ultimo album, “Amen”, è entrato al 4° posto nelle classifiche Fimi/Nielsen direttamente dopo l’uscita. È il quarto disco della loro carriera iniziata nel 2000 con il “Sussidiario illustrato della giovinezza”, proseguita nel 2003 con “La moda del lento” e culminata tre anni fa con “La malavita”, per l’etichetta Warner, con il super singolo La guerra è finita.

Corsa agli ultimi biglietti presso il box office del Teatro Ventidio Basso in piazza del Popolo (tel. 0736.244970 – web: www.teatroventidiobasso.com). Il costo degli ingressi è di 22 euro in platea (18 euro in prevendita), 18 euro per i palchi del primo ordine (14 in prevendita), 15 euro ai palchi di secondo e terzo ordine 15 euro (12 in prevendita) e 13 euro per il loggione (10 euro in prevendita).

Il concerto dei Baustelle, che anticiperà di qualche giorno quello dei Marlene Kuntz previsto il 3 aprile, è organizzato dall’Assessorato alla cultura del Comune di Ascoli Piceno guidato da Andrea Antonini in collaborazione con Piceno Eventi di Piermario Maravalli.

Infoline 347.3909806 oppure www.picenoeventi.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 977 volte, 1 oggi)