ROMA – I rappresentanti sindacali nazionali sono d’accordo nel richiedere il commissario straordinario per la Foodinvest di San Benedetto del Tronto. Ma i proprietari della storica azienda di surgelati vegetali Aristide e Mario Malavolta hanno rifiutato la proposta.
Queste sono le risultanze del nuovo incontro fra Malavolta Corporate, sindacati e funzionari governativi svoltasi presso il Ministero delle Attività Produttive.
Ora nelle prossime settimane si profilano scadenze decisive per le sorti degli ottanta dipendenti e della produzione dello stabilimento.
La più importante e potenzialmente decisiva è quella del 2 aprile, quando il Tribunale di Ascoli comunicherà se ha accolto o meno la proposta di concordato preventivo presentata dal gruppo industriale per i suoi stabilimenti di San Benedetto e Rotella.
Sempre nell’incontro romano, Aristide Malavolta avrebbe ventilato la presenza di un imprenditore interessato a prendere in affitto la Foodinvest.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 552 volte, 1 oggi)