GROTTAMMARE – “1825 Storia Banda Città di Grottammare” è un libro che ripercorre gli ultimi 30 anni della banda grottammarese “La marchigiana”, accompagnati da fotografie e aneddoti di vita paesana, verrà presentato sabato 22 marzo alle 18,30 presso il Teatro delle Energie.

Alla presentazione di sabato ha dato piena disponibilità a partecipare anche il presidente dell’Anbima Marche (Associazione nazionale bande italiane musicali autonome), Nicola Fabbroni.

1825 Storia Banda Città di Grottammare 2008”, scritto dallo storico Mario Petrelli, non tralascia i trascorsi più antichi, che datano l’esistenza della banda al periodo preunitario della storia italiana: «La banda musicale festeggia il trentesimo anniversario della sua rifondazione – fa notare l’autore del libro – Rifondazione non solo per gli ultimi 30 anni di vita di questo onorato complesso musicale ma anche perché la sua storia ha origini antichissime. La si trova ad allietare la vacanza di Gerolamo Napoleone, fratello del più rinomato Bonaparte, con la moglie Caterina di Wurttemberg, in vacanza presso la villa dei Marchesi Azzolino, nell’anno 1825. Ha concorso ha rendere festosa la presenza del re Vittorio Emanuele II, in occasione dell’incontro a Grottammare con la Delegazione partenopea nel 1860, esibendosi alla pari con le più quotate bande musicali al seguito del Re galantuomo».

«Sono sicuro che molti – afferma il sindaco Luigi Merli – tra quelli che leggeranno questo libro, ritroveranno i loro familiari e i loro amici negli aneddoti che sostengono vivacemente la struttura di un minuzioso percorso all’indietro dedicato alla nostra città. Sulla Banda musicale effettivamente si sa molto poco, le notizie sono tutte affidate alla tradizione orale che, comunque, per fortuna, è ancora un dono di questa comunità. Per una realtà, tuttavia, che ha segnato tappe precise nella storia locale era importante sottolinearne l’identità storica con un lavoro organico e sistematico compiuto sui fatti e sulle persone».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 645 volte, 1 oggi)