ASCOLI PICENO – Storie di calcio, storie di tifoseria, o meglio di “malatifoseria”, quella poco sana, che non incita, ma disturba, infastidisce e tormenta .
Questa è una storia di qualche domenica fa, esattamente il 23 febbraio, data in cui si giocava la partita Ascoli – Vicenza e data in cui presso l’area di servizio Agip che si torva in zona Monticelli, nelle vicinanze della clinica Villa San Giuseppe, alcuni tifosi del Vicenza calcio, venuti ad Ascoli per seguire la partita, presso il bar annesso all’area di servizio un’ora prima che iniziasse l’incontro sportivo, hanno molestato le persone presenti all’interno dell’esercizio commerciale. Più precisamente, un giovane ascolano è stato aggredito e percosso con calci e pugni che gli hanno procurato lesioni guaribili in 21 giorni, salvo complicazioni.
I tifosi vicentini accusati di lesioni aggravate sono stati finalmente identificati dopo accurate indagini condotte dalla locale Digos. Si tratta di D.P.S., C.F. e M.M., tutti maggiorenni, per i quali è stato applicato il provvedimento di divieto di accesso agli impianti sportivi per la durati di tre anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.069 volte, 1 oggi)