SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il coordinamento sambenedettese della Sinistra Arcobaleno entra nel vivo della campagna elettorale delle politiche di aprile. Domenica viene allestito un gazebo permanente nella pineta di viale delle Palme (largo Onorati) a partire dalle ore 17, che resterà aperto per il confronto politico con i cittadini e per dei dibattiti lungo tutta la durata della campagna elettorale.
Domenica il primo incontro sarà nel nome dei diritti delle donne. Interverranno la senatrice di Rifondazione Lidia Menapace, storica leader della lotta partigiana prima e dei movimenti femministi poi, e la deputata dei Comunisti Italiani Rosalba Cesini. L’assemblea pubblica avrà come tema la parità di genere, il lavoro, l’emancipazione, la libertà della donna e il progresso dopo quarant’anni di femminismo.
In tempi di liste bloccate, di leggi elettorali paradossali dove non si vota più per la persona ma per una graduatoria decisa dall’alto, è motivo di orgoglio per la Sinistra Arcobaleno l’organizzare un incontro pubblico con candidati di spicco del proprio movimento politico, che nelle parole di Giorgio Mancini «è destinato a diventare un’aggregazione unitaria delle forze della sinistra per difendere i diritti dei più deboli, e non un mero patto elettorale».
Durante la presentazione dell’appuntamento Assunta Cassa dei Comunisti Italiani ha ricordato come l’incontro con la Menapace e la Cesini abbia tre parole chiave: «Libertà di scegliere, un concetto che si articola nella libertà di scegliere di procreare, nella libertà di scegliere di lavorare, di fare politica e di vivere nella non violenza. L’autodeterminazione e la libertà delle donne sono punti irrinunciabili di innovazione profonda dei contenuti e delle pratiche della democrazia».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 483 volte, 1 oggi)