SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La V sezione della Corte di Cassazione martedì scorso ha respinto il ricorso presentato dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Pesaro Stefano Celli avverso la scarcerazione dell’allenatore della Samb Enrico Piccioni, ordinanza emessa dal Tribunale del Riesame di Ancona lo scorso 3 gennaio.
Come si ricorderà Piccioni era stato arrestato il 22 dicembre con l’accusa di bancarotta documentale relativa al fallimento della Vis Pesaro. La Corte dunque ha accolto le istanze presentate dagli avvocati difensori del tecnico sambenedettese, Augusto Mandolini e Massimo Ricci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 782 volte, 1 oggi)