RIPATRANSONE – Trentotto punti non bastano per avere la certezza di disputare, a maggio, gli spareggi promozione. Di questo la Ripa ne ha piena coscienza. Per cui d’ora in avanti gli amaranto non potranno più sbagliare. Di più: la banda Leli dovrà persino sperare in qualche passo falso delle dirette concorrenti.
Mister, un punto guadagnato o due punti persi nel derby con l’Acquaviva?
«Un risultato (1-1, ndr) giusto poiché gli aranciocelesti hanno avuto il merito di cercare la vittoria fino al 95’. Noi volevamo riscattare la pesante sconfitta dell’andata e anche se non siamo riusciti abbiamo fatto una prestazione maiuscola».
Vi sentite ancora i favoriti per un posto play off?
«No, resta tutto da decidere. Ci sono in palio tre posti per cinque squadre, Acquasanta inclusa, e siccome restano da giocare tanti scontri diretti, preferisco non sbilanciarmi».
Comunque vada, il vostro resta un ottimo campionato.
«Speriamo di fare un ulteriore regalo alla società qualificandoci per i play off ma credo che la nostra attuale posizione di classifica vada al di là di ogni più rosea previsione e devo ringraziare tutti i ragazzi perché sono stati fantastici».
Sabato ha esordito un altro ragazzo della juniores, Andrea Frausini.
«Aveva fatto lo stesso Alex Pasquini ad Acquasanta. Comunque la maggior parte della rosa è costituita da giovani altrettanto interessanti».
Il prossimo impegno vi vede di scena sul sintetico di Monticelli. Gara difficile.
«La compagine ascolana davanti al proprio pubblico sta tenendo una media promozione, i risultati parlano da soli. Cercheremo come al solito di giocare a viso aperto. Tra noi e loro no esiste il divario che la classifica potrebbe fare pensare».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 851 volte, 1 oggi)