SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’arbitraggio di Emanuel Tidona di Torino nel corso della partita interna contro l’Arezzo “lascia in dote” alla Samb una multa di 2.500 euro.
Il Giudice Sportivo di Serie C infatti, letto il referto del fischietto piemontese, ha sanzionato il club di Viale dello Sport. Queste le motivazioni alla base della sua decisione: perché propri sostenitori, durante la gara, lanciavano sul terreno di gioco alcune bottiglie piene d’acqua, senza conseguenze; gli stessi al termine della gara accompagnavano l’uscita della terna arbitrale dall’impianto sportivo, con frasi reiteratamente offensive; perché propri dirigenti si introducevano indebitamente nello spogliatoio della terna arbitrale, nel corso dell’intervallo, assumendo atteggiamento irriguardoso nei confronti dell’arbitro”.
Il Giudice Sportivo ha inoltre squalificato per una giornata il difensore Davide Moi, che contro l’Arezzo ha rimediato l’ottavo cartellino giallo della stagione. E’ entrato in diffida invece Michael Cia.
Ma vediamo, nel dettaglio, tutte le decisioni adottate dal Giudice dopo la 26a giornata nel C1/B.
Calciatori
Una giornata
Accursi (Perugia), Diagouraga (Massese), Fusco (Salernitana), Moi (Samb), Lacrimini (Ancona), Del Prete (Lanciano), Lolaico (Potenza)
Società
Ammende
Gallipoli e Samb 2.500 euro, Pescara 2.000, Arezzo 450

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.144 volte, 1 oggi)