SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb e gli arbitri: un rapporto difficile in questa stagione. Se è vero che nell’arco di una annata vanno messi in preventivo errori di ogni tipo – anche e soprattutto quelli delle giacchette nere, uomini che come tali posso sbagliare – nel campionato in corso i rossoblu sono stati penalizzati in maniera fin troppo evidente per non gridare allo scandalo.
Sintesi: Samb vessata in almeno nove circostanze. Gli orrori di tale Emanuel Tidona di Torino nella sfida tra i rossoblu e l’Arezzo insomma, vanno a sommarsi ad altre otto direzioni di gara poco convincenti. E allora, Samb defraudata di punti fondamentali per la salvezza.
Ma vediamo, caso per caso, le partite finite sotto la lente d’ingrandimento rossoblu. Episodi che rendono sempre più ricco il dossier che a suo tempo (dopo la trasferta di Salerno, lo scorso dicembre) il presidente Gianni Tormenti ha fatto presentare in Lega.
SAMB-SALERNITANA Arbitro Giancola di Vasto. Al 37′ espelle, in maniera troppo fiscale, Soddimo, costringendo i locali a giocare gran parte della partita in inferiorità numerica. In avvio di ripresa (3′) convalida la seconda rete campana, nonostante Di Napoli si trovi in netta posizione di fuorigioco.
SAMB-SORRENTO Arbitro Fatta di Palermo. Sibilli pareggia il gol di Galeotti all’83: ma al momento dell’assist di Russo l’attaccante campano si trova circa un metro oltre la linea del fuorigioco. Il fischietto siciliano convalida: finisce 1-1.
SAMB-PERUGIA Arbitro Marrocco di Pisa. Direzione assolutamente pro-Perugia: il fischietto toscano prima (13′) sanziona con la massima punizione un contatto Tinazzi-Califano (l’avanti perugino dal dischetto calcerà fuori), poi, 11′ più tardi, non ravvisa la posizione di fuorigioco in cui lo stesso Califano si trova al momento di raccogliere il cross dalla destra di Morfù che varrà il gol della vittoria umbra.
AREZZO-SAMB Arbitro Ferraioli di Nocera Inferiore. Al 46′ del primo tempo Conte ferma fallosamente Giorgino da ultimo uomo, ma l’arbitro anziché decretare il rigore in favore dei rossoblu ed espellere il difensore amaranto, si limita ad ammonire l’autore del fallo. L’incontro finirà a reti bianche.
PISTOIESE-SAMB Arbitro Donati di Ravenna. Gara decisa al 59’. Raccontiamolo, l’episodio: azione confusa in area rossoblu, Breschi da distanza ravvicinatissima si gira, colpisce la palla che carambola sul braccio di Moi. Per l’arbitro è rigore, tra la sorpresa generale, pistoiesi compresi. Dal dischetto Motta realizza.
ANCONA-SAMB Arbitro Nicodano di Milano. Ospiti in 10 uomini, e sotto di un gol, al 60′: l’arbitro, troppo severo, mostra il cartellino rosso a Galeotti per un’entrata su Nassi. Per fortuna gli uomini di Piccioni all’80’ riusciranno a pareggiare con Curiale.
SALERNITANA-SAMB Arbitro Andolfatto di Bassano. Passa sì e non un minuto e il direttore di gara indica il dischetto per un inesistente contatto tra Di Napoli (che poi trasforma) e il portiere rossoblu Visi.
Ma non è finita: al 60’ infatti l’arbitro ignora il fallo di mano prima di Ambrogioni e poi di Russo, nel cuore dell’area salernitana. Non solo Andolfatto non concede la massima punizione agli ospiti, ma espelle (per proteste) mister Piccioni e l’attaccante Olivieri.
LUCCHESE-SAMB Arbitro Stallone di Foggia. L’episodio che fa infuriare la Samb è del minuto 38, con i rossoblu in vantaggio: sul traversone di Scalise i marchigiani invocano una trattenuta di Giglio ai danni di Moi. Masini dunque può appoggiare in rete per il gol del pari. Finirà 2-1 per i toscani.
SAMB-AREZZO Arbitro Tidona di Torino. Al 26′ non concede un rigore solare ai padroni di casa per l’intervento del portiere Marconato ai danni di Cia. L’estremo difensore toscana peraltro, andrebbe pure espulso.
Al 94′, proprio allo scadere dei 4′ di recupero concessi, Chianese, in evidente posizione di fuorigioco, firma il 3-3 finale.
Da rimarcare come in tutte e due le circostanze l’arbitro non tenga conto delle segnalazioni del guardialinee appostato sotto la tribuna coperta, propenso a concedere sia il penalty alla Samb, sia a sanzionare l’off side sull’azione del secondo gol personale siglato da Chianese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 986 volte, 1 oggi)