Troiani & Ciarrocchi Monteprandone-Benevento 30-29
MONTEPRANDONE: Vecchione, Falà, Consorti 3, Poletti M. 2, Poletti D., Sciamanna 12, De Cugni 4, Bisirri 2, Limoncelli 7, Romandini, Fanesi, Troisi, Grilli, D’Angelo. Allenatore: Iadarola.
BENEVENTO: De Figlio, Ciullo, Caggiano, Formato, Testa 1, Capozzi, Tretola 13, Buonocore 12, Ciotirca 1, Pinto 2. Allenatore: Schipani.
Arbitri: Falvo e Galbiati di Capua.
Note: espulso Limoncelli a 29’30’’ del st.
Parziale primo tempo: 17-18.
MONTEPRANDONE – Vittoria di misura per la Troiani & Ciarrocchi Monteprandone che supera la capolista Benevento. Per i celesti si tratta della seconda vittoria consecutiva, dopo l’exploit corsaro in quel di Sogliano. Non era mai successo.
Al Colle Gioioso è andata in scena una partita nervosa e dominata dalle forti e motivate contestazioni contro l’arbitraggio poco convincente del duo Falvo-Galbiati, i quali sono sembrati sorvolare su alcuni episodi molto dubbi nell’area di rigore sannita.
Ma veniamo al match. I padroni di casa partono subito forte con una rete firmata da Sciamanna dopo appena 33’’. Quando sono passati 4′ gli uomini di Iadarola hanno portato a tre le reti. Il Benevento prova a reagire con un eccellente Buonocore, il quale avvia la rincorsa punto a punto. Il pubblico di casa intanto ha di che lamentarsi: gli arbitri non assegnano un rigore a favore dei padroni di casa al decimo minuto di gioco. E’ la prima di una (troppo) lunga serie di sviste. Alla fine conteremo due rigori concessi ai celesti (messi a segno dal solito Sciamanna), contro i cinque a favore degli ospiti, di cui uno fallito da Tretola. Sale intanto la tensione in campo, con Limoncelli che tiene i suoi sulla linea di galleggiamento: il primo tempo si chiude 17-18.
Nella ripresa continua a regnare l’equilibrio: la Troiani & Ciarrocchi deve ringraziare in più di una circostanza il suo portiere Vecchione, bravo a neutralizzare gli attacchi del Benevento. Sostenuto dal tifo di tutto il palazzetto, Monteprandone stringe i denti e tiene botta ai più titolati avversari. Gli ultimi due minuti sono i più sofferti: a 28’32’’ il punto su rigore porta in vantaggio la Troiani & Ciarrocchi. Manca pochissimo e il Benevento ci prova, ma la difesa non si lascia superare. Dopo l’ennesima svista della coppia di fischietti campana, che costa l’espulsione a Limoncelli, arriva il fischio finale: la partita si chiude sul 30-29 e il Colle Gioioso può esplodere in un applauso liberatorio.
A fine partita il commento di coach Iadarola: «E’ stata una partita tirata fino alla fine. Il Benevento è una squadra molto competitiva, è ai vertici della classifica e mira alla promozione. Noi abbiamo fatto un bel gioco, soprattutto in difesa, forse in attacco avremmo potuto essere più decisi. L’arbitraggio? Discutibile, diciamo così».
Il presidente Livio Sciamanna d’altro canto, tira un sospiro di sollievo e si dice orgoglioso dei suoi ragazzi: «Nonostante tutto, la squadra ha stretto i denti e ha lottato fino alla fine».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 980 volte, 1 oggi)