SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La più bella Samb della stagione. Non è bastata. Perché l’Arezzo ha giocato con un uomo in più. E non è retorica: Emanuel Tidona di Torino ha arbitrato in maniera pessima, aiutando, e molto, la compagine toscana. Dopo i Gava e i Giannoccaro dunque, la Samb ha un altro fischietto da inserire nel libro nero.
Queste la pagelle rossoblu dopo il match con l’Arezzo. Copertina tutta per Cia e Palladini. Gol a parte, i due centrocampisti hanno letteralmente trascinato i propri compagni di squadra.
VISI 5: tre tiri, tre gol; non può nulla sul terzo; titubante sul primo; colpevole sul secondo. Per lui non è un momento sereno
TINAZZI 7: ha un momento di parziale amnesia sul primo gol di Chianese, ma poi disputa una gara tutta orgoglio
SANTONI 6,5: il suo secondo tempo è, al pari di quello dei compagni, di altissimo livello agonistico, pur con qualche sbavatura
PALLADINI 8: esce dal campo in lacrime, sostenuto dall’applauso dei tifosi. Prima, realizza dopo 16 anni un gol in rossoblu e disputa una gara, al solito, eccezionale. Adesso non deve scoraggiarsi, e anzi deve prendere ancora di più per mano i ragazzi: questa squadra ha le potenzialità per salvarsi, direttamente o anche ai play out
MOI 7: solita gara tutta cuore e grinta. Tranne che sul primo, per altro eccezionale, gol di Chianese, forma un muro invalicabile. Peccato che negli unici tiri l’Arezzo pareggi
CAMISA 7: non inizia benissimo, poi, assieme al compagno di reparto, chiude ogni varco alla terribile coppia ospite. Anche se, come detto, non è bastato
CIA 8,5: eccolo, finalmente, il giovane altoatesino. Ammonito per simulazione in occasione del più vistoso dei rigori che si ricordi, sale in cattedra nella ripresa con dribbling, assist e tiri: una traversa e poi il meritato gol
FERRINI 6: non gioca al meglio delle sue possibilità, ma resta un punto fermo del centrocampo
CURIALE 7: migliora ancora, proponendosi come un grande attaccante per il prossimo futuro. Difende bene la palla e sa servire i compagni
VITIELLO 7: non fa rimpiangere Giorgino, e disputa una partita egregia anche dal punto di vista tecnico
MORINI 7: non brilla, ma riesce comunque ad essere al centro dell’azione. Molto nervoso
SODDIMO (dal 9′ st) 7: tre mesi fa aveva segnato al Taranto, oggi torna e di nuovo realizza un gol, accompagnato anche da alcune ottime giocate
VISONE (dal 22′ st) 6: dopo quasi un anno di calvario, torna a calcare il prato del Riviera. Fa subito vedere che, in quanto a grinta e doti tecniche, Visone non è cambiato. Pericoloso sulle punizioni. Nel finale gli saltano i nervi, e i suoi compagni riescono a trattenerli
CASELLI (dal 34′ st) sv: entra nell’azione del 3-2. purtroppo sbaglia un rinvio che dà inizio all’azione del pareggio dell’Arezzo. Peccato

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 976 volte, 1 oggi)