ASCOLI PICENO – Grande richiesta da parte degli utenti per il servizio “FarmaCup”, istituito in via sperimentale e del tutto gratuito, presso alcune farmacie della zona territoriale 12 aderenti a Federfarma (federazione nazionale dei titolari di farmacia italiani): utilizzando il collegamento telematico istituito tra il Cup – centro unificato di prenotazioni sanitarie – e le farmacie, i cittadini possono rivolgersi al farmacista per prenotare le prestazioni sanitarie ambulatoriali.

Reso possibile grazie ad un’intesa sottoscritta, alla fine del 2006, tra la Federfarma della provincia di Ascoli Piceno e la zona territoriale 12, «il servizio di “FarmaCup” – spiega il dottor Panichi dell’omonima farmacia di Carassai – sta andando benissimo, abbiamo effettuato circa 30 prenotazioni».

Molte le richieste riscontrate anche dalla dottoressa Santini dell’omonima farmacia di Cossignano: «All’inizio dell’attivazione del servizio avevamo poche domande da parte degli utenti, probabilmente perché il servizio non era ancora conosciuto. Ma dalla fine dell’anno ad oggi molti pazienti usufruiscono di questo sevizio, tanto che rimangono meravigliati del fatto che sia gratuito».

La difficoltà nel contattare il Cup da parte del paziente viene sollevata dal dottor Cameli della farmacia comunale di Montalto Marche :«Gli utenti sono soddisfatti di questo servizio attivato presso le farmacie perché non riescono a contattare il Cup da casa, trovano quasi sempre la linea telefonica occupata».

Ma non è l’unica difficoltà riscontrata dai farmacisti : «Al momento della prenotazione i codici sono spesso difformi e soprattutto – dichiara il dottor Rosini dell’omonima farmacia di San Benedetto – diventa difficile svolgere il lavoro di farmacista, abbiamo meno tempo. Gli stessi utenti spesso rimangono meravigliati nel vederci svolgere mansioni che spetterebbero invece al personale del Cup».
Soddisfatti del servizio e del positivo riscontro avuto dai clienti anche il dottor Rivosecchi dell’omonima farmacia di Grottammare e il dottor Strozzieri dell’omonima farmacia di Acquaviva.
Oltre alle farmacie citate, aderiscono all’iniziativa:

-San Benedetto e Porto D’Ascoli: Mercuri, Lauri, D’Aurizio, Eredi Carlini, Tomassini, Adriatica, Del Castello, Olivieri, Pelletti;

-Grottammare: Comunale, Cocci Grifoni;

-Cupramatrittima: Tamburrino;

-Monteprandone – Centobuchi: Amadio, Comunale, S. Giacomo;

-Monsampolo del Tronto: Filippetti, Roccheggiani;

-Massignano: Carpentieri;

-Ripatransone: Boccabianca, D’Angelo;

-Montefiore dell’Aso: Comunale;

-Martinsicuro: Bruni, Parere;

-Pedaso: Marconi;

-Campofilone: Eredi, Ricci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 726 volte, 1 oggi)