MARTINSICURO – La nomina del Collegio dei revisori dei conti del Comune continua ad avere un iter travagliato. Dopo le dimissioni di Graziano Piccioni (eletto dalla maggioranza e poi dimessosi dall’incarico per impegni professionali) a cui era subentrato Guido De Angelis (rappresentante di Città Attiva) sembrava che ormai gli strascichi polemici si dovessero del tutto sedare, ma ecco che una nota del Ministero del Tesoro sopraggiunta nei giorni scorsi in Comune potrebbe rimettere in discussione la validità delle nomine e far tornare ad una nuova elezione.

Oggetto di discussione stavolta è il ruolo di Lucia Riccardi, già eletta in passato per ricoprire lo stesso ruolo nel Collegio. In base all’articolo 235 del Testo Unico degli Enti Locali gli organi nominati nel collegio dei revisori sono eleggibili una sola volta, e pertanto in seguito all’elezione dello scorso 30 gennaio per fugare qualsiasi possibilità di irregolarità il Comune aveva chiesto il parere consultivo della Prefettura e del Ministero. E la risposta, arrivata proprio in questi giorni, precisa che la Riccardi sarebbe “incompatibile” con la nomina ricevuta in quanto ha già in passato ricoperto lo stesso ruolo. Il parere del Ministero ad ogni modo non è vincolante, quindi l’amministrazione comunale si trova in un limbo dal quale deve trovare al più presto una via d’uscita. Il nuovo collegio infatti, per le complicanze burocratiche seguite all’elezione dei componenti, ancora non è entrato in funzione, mentre quello precedente è ancora formalmente in carica seppure siano già trascorsi i tre anni di mandato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 502 volte, 1 oggi)