MONTEPRANDONE – Turismo e cultura, un binomio vincente che Monteprandone utilizza per promuovere il centro storico e le sue tradizioni popolari.
L’associazione culturale “Monsignor Eugenio Massi” ha presentato sabato 1° marzo, presso l’hotel San Giacomo, un dvd della durata di 22 minuti, dal titolo “La tradizionale processione del Venerdì Santo a Monteprandone”: l’idea nasce in occasione del centocinquantesimo anniversario dell’artistica bara del Cristo Morto portata in processione per la prima volta nel 1859.
«Questa è solo la prima delle iniziative che si protrarranno fino al 2009 », spiega Ferdinando Ciarrocchi, – funzionario comunale – curatore insieme a Saturnino Loggi – presidente della Pro Loco e storico monteprandonese – del testo del dvd.

Il supporto multimediale è strutturato in modo da offrire una panoramica dell’intera cittadina prandonese e delle tradizioni religiose. Nella prima parte – “Monteprandone” – troviamo una breve descrizione del territorio, e un accenno all’insigne concittadino San Giacomo della Marca e alle testimonianze lasciate dalla sua presenza.

Nella sezione dedicata alla “Chiesa” si ammirano le preziose statue lignee conservate nella chiesa ottocentesca dedicata a San Nicolò di Bari, e le opere artistiche conservate nell’antica chiesa di San Leonardo.

La medievale processione del Cristo Morto, le origini e la costruzione della statua lignea e della bara, costituiscono l’argomento della parte – “La bara” – che introduce alla sezione più importante – “La processione” – dedicata alla tradizionale celebrazione che da 150 anni si svolge senza interruzioni. Si rivive l’atmosfera delle antiche rue medievali illuminate con le torce: i simboli, i gesti rituali e i suoni spiegano come mai questa tradizione sia rimasta immutata per tanti anni.

«Tutto ciò che ruota intorno alla celebrazione del Cristo Morto è ormai parte del nostro patrimonio culturale – continua Ciarocchi – Monteprandone è una cittadina ricca di storia e per avere un futuro deve rivalutare e promuovere le sue ricchezze».
Sono già pronti oltre 2 mila dvd, «che saranno distribuiti gratuitamente, se riusciamo a compensare tutte le spese», spiega Marcello Gabrielli dell’associazione“Monsignor Eugenio Massi”.

Il presidente del “Consorzio Riviera delle Palme” di San Benedetto, Alessandro Zocchi propone di inserire il dvd nel sito del Consorzio: «È nostro interesse incentivare anche il turismo religioso e questo potrebbe essere un ottimo strumento».

All’organizzazione della presentazione ha partecipato anche l’associazione “I sapori del piceno” come sempre attiva nella promozione turistica del territorio.

Le immagini del dvd sono curate da “Rosart videografica”, gli adattamenti sono di Bruno Giobbi, la voce narrante è di Maria Chiara Sebastiani, le fotografie di Paride Travaglino, la grafica di Natalino Romandini e la regia di Giovanni Rosati.
L’iniziativa ha avuto il patrocinio del Comune di Monteprandone, della Provincia di Ascoli Piceno e il sostegno della Banca Picena Truentina-Credito Cooperativo di Acquaviva Picena e Monteprandone.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.973 volte, 1 oggi)