ACQUAVIVA PICENA – Proseguono gli incontri organizzati dal Centro Ricerche Personaliste Raïssa e Jacques Maritain. Dopo l’interessante convegno sull’Islam tenutosi il 1º dicembre 2007 presso la chiesa San Rocco di Acquaviva Picena, si terrà sabato 1º marzo il secondo appuntamento incentrato questa volta sull’importanza del dialogo, visto come unica scelta possibile per tentare la strada dell’integrazione interculturale. Dalle ore 17 presso la sala consiliare del Comune di Acquaviva ci sarà il convegno “Intercultura per una cittadinanza cosmopolita”, un incontro inserito nel progetto “Conoscere e conoscersi per un dialogo interculturale”.

Alla discussione interverranno la dottoressa Giovanna Cipollari, esperta di Educazione Interculturale della Comunità Volontari per il Mondo, la professoressa Giancarla Perotti, coordinatrice del centro Ricerche personaliste il vescovo diocesano Monsignor Gervasio Gestori. Parteciperanno inoltre l’onorevole Pietro Colonnella, il consigliere regionale Guido Castelli e il sindaco di Acquaviva Tarcisio Infriccioli.
Il terzo e ultimo appuntamento in calendario è previsto per il 5 aprile 2008 con il convegno dal titolo “Parola come luogo di incontro: la letteratura”.
Il Centro Ricerche Personaliste Raïssa e Jacques Maritain è un’associazione fondata dalla professoressa Giancarla Perotti, senza scopo di lucro che si ispira ai principi di pari opportunità tra uomini e donne e rispettosa dei diritti inviolabili della persona. Il Centro è teso a promuovere l’impegno culturale e sociale della comunità locale, approfondendo i problemi sociali, politici, culturali ed economici della comunità regionale marchigiana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.035 volte, 1 oggi)