SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovanissimo, Noah Bendix-Balgley, musicista statunitense, è vincitore nel 2007, a soli 23 anni, del primo premio e della sezione speciale “per la migliore interpretazione di Bach” al Concorso Internazionale di Violino “Andrea Postacchini” di Fermo. E sarà un piacere ascoltare il suo violino intonare prorio la Partita n° 2 di Johann Sebastian Bach, venerdì 29 febbraio, alle ore 21.15, all’Auditorium della Biblioteca comunale di San Benedetto del Tronto.

Il programma prevede, oltre alla Partita n. 2 in re minore Bwv 1004, l’esecuzione della Sonata n. 8 in sol maggiore per violino e pianoforte op. 30 n. 3 di Beethoven, indi il Rondò brillante di Schubert, la Sonata per violino e pianoforte di Debussy e Tzigane di Ravel. Ad accompagnare il violino ottocentesco del liutaio Lorenzo Ventapane, suonato da Noah ci sarà Alessandro Cappella al pianoforte.

Noah Bendix-Balgley si avvicina al violino all’età di 4 anni. A 9 anni ha suonato per Yehudi Menuhin in Svizzera. Attualmente si sta perfezionando con Christoph Poppen a Monaco. Ha suonato in veste di solista nelle masterclass di Gidon Kremer, Gyorgy Pauk e altri. È anche molto attivo nel campo della musica da camera, prendendo parte all’Auris Piano Quintet ed è stato allievo, tra gli altri, di Itzhak Perlman. Nel tempo libero Noah suona e compone musica klezmer.

I biglietti sono in vendita solo la sera del concerto, al costo di 8 euro, ridotto 4 euro per ragazzi fino a 25 anni. La serata è organizzata dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con la Fondazione Gioventù Musicale d’Italia, nell’ambito della stagione dei concerti, che nei successivi appuntamenti coinvolge anche l’Istituto Musicale Vivaldi e l’associazione Schubert.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 482 volte, 1 oggi)