SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fra i diecimila atleti al via nell’edizione 2008 della Roma-Ostia, una delle più importanti gare podistiche europee che si disputa sulla distanza della mezza maratona (21,095 km), anche la Porto 85 Polisportiva.
La gara è stata vinta dal keniota Kosgei in campo maschile e dall’algerina Ait Salem in quello femminile. Proprio la nord africana ha conquistato il bis in questa gara e stabilito il record nella gara che ha visto Marcella Mancini, migliore della Porto 85, sfiorare il podio nonostante il tempo di tutto rispetto di 1h13′.
Più di ottomila gli atleti che hanno tagliato il traguardo ostiense dopo un bellissimo percorso sulla Colombo. Il migliore degli uomini del Porto 85 è stato Emidio Re con 1h27’41” seguito da Vittoriano Quinzi in 1h29’51”. Nell’ordine sono poi giunti all’arrivo Angelo Forcella, Gabriele Ricci, Filippo Alfonsi (al suo debutto, ottimo il tempo di 1h34’51”), Anna Partemi, Eugenio Novelli, Diana Spinelli, Enzo Guardato, Roberto Marcelli, Marcello Pelliccioni, Antonio Mascaretti, Marco Collini, Simone Mecozzi, Amos Partemi, Giorgio Rossini, Davide Amadio, Federico Maricotti, Mauro Caffarini, Nino Capriotti, Roberto Silvestri, Maria Luisa Pellicciari e Giacomo Perotti.
Una brutta notizia ha però offuscato la gioia per le buone prestazioni sportive. E’ scomparsa la mamma del vicepresidente della Porto 85 Salvatore Curzi. A lui vanno le condoglianze più sentite della grande famiglia del Porto 85 e della redazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.180 volte, 1 oggi)