PORTO SAN GIORGIO – Risultato senza attenuanti (72-95) per la Premiata Montegranaro che davanti ad un pubblico degno di partite importanti si smarrisce in tutti i reparti e consegna la vittoria sul piatto d’argento alla Eldo Napoli.
Campani spigliati e sornioni, capaci anche di andare a +21 nel terzo quarto grazie ai due cecchini dalla linea dei 6.25, Jones e Blums e uno straripante Rocca bravo sotto canestro a oscurare uno spento Ford.
Palla a due e Napoli, sostenuta da un centinaio di tifosi, fa capire come sarà la sua partita al Palasavelli. Rocca fa subito 0-4. Poi in un primo quarto pieno zeppo di errori il solo Vitali limita i danni per la Premiata e lo statunitense Thomas la fanno restare in corsa (14-17), con gli ospiti che grazie a Blums e Rocca tengono in costante allarme la difesa marchigiana.
Secondo quarto che si apre con una verve diversa: Montegranaro sembra essersi svegliata dal torpore della prima frazione e Minard, con una schiacciata sotto la curva e una tripla di Garris, ripotano la Sutor avanti 25-19 a meta del secondo quarto.
I campani reagiscono con un monumentale Mason Rocca che entra con facilita a canestro (19 punti finali) e sfonda la difesa locale con penetrazioni che lasciano il segno nella gara, ma la Premiata con Thomas e qualche invenzione di capitan Amoroso chiude il secondo quarto in vantaggio (36-31).
Il terzo quarto diventa una vera e propria gara dal perimetro e fino a quando Thomas per la Sutor risponde colpo su colpo alle triple di Blums e Jones, il risultato resta in bilico. Da qui la partita cambia padrone: i tiratori della Eldo Napoli continuano a trovare triple da tutte le zone del perimtro e Montegranaro non riesce a ricucire i gap,molti tiri forzati e tanti errori anche dalla linea della carità, con Amoroso capace di fallire 4 tiri liberi consegutivi e il solito Rocca in penetrazione e uno scatenato Jones, di fatto, chiudono il quarto con 16 punti di vantaggio (49-65) e virtualmente chiudono anche la gara.
Gli ultimi dieci minuti servono solo per consolidare la vittoria degli ospiti, che meritatamente colgono 2 punti fondamentali per la salvezza. Solo Minard prova a riaccendere qualche speranza riportando la Premiata a -10 ma altre due triple di Blums (21 punti finali) chiudono ogni velleità di rimonta della Finelli-band chiudendo la gara con un pesante 72-95.
Sconfitta meritata per i calzaturieri apparsi stanchi e senza idee. Da sottolineare in ogni caso gli applausi dello splendido pubblico gialloblu, che ha dimostrato ancora una volta un amore forte e incondizionato per questa squadra.
Appuntamento al prossimo fine settimana per il riscatto a Milano, con Ford e soci ospiti di un’Armani Jeans vogliosa di risalire la classifica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.320 volte, 1 oggi)