Sangiustese-Grottammare 1-1
SANGIUSTESE: Santandrea, Carelli, Politesi, Tartarelli, Pulcini, Arcolai, Ledda (’70 Temperini), Vitali, Calvaresi (13′ Freitas, 79′ Bordoni), Giandomenico, Gentili. A disposizione Frenquelli, Scarpetti, Pigini, Carlini. Allenatore Giudici.
GROTTAMMARE: Di Salvatore, Cremaschini, Marcatili, Polenta, Oddi, Marranconi, Napolano (85′ Iampiedi s.v.), Traini, Bucchi, Bolzan, Tealdi. A disposizione: Addazi, Costanzo, Ascani, Crosi, Shametaj, Pasquini. Alleantore: Izzotti.
Arbitro: Pasqua di Tivoli.
Assistenti: Costanzo e Ferentilli.
Marcatori: 50′ Tartarelli, 62′ Bolzan.
Ammoniti: Bolzan (G), Polenta (G), Oddi (G), Vitali (S).
Espulso: Tartarelli (S) all’84’.
recuperi: 3′ pt, 3′ st.
Angoli: 5-2.
SPETTATORI: 400 circa, dei quali una cinquantina da Grottammare.
MONTE SAN GIUSTO – Applausi per il Grottammare che impone lo stop alla capolista Sangiustese e, grazie anche ai risultati delle concorrenti, resta in terza fila, a braccetto con il Campobasso. La classifica in ogni caso si è accorciata, a dimostrazione di un torneo sempre più difficile e equilibrato.
Ma torniamo al match clou della 25a giornata. Al “Villa San Filippo” gli spettatori presenti sugli spalti non rimarranno delusi.
I rossoblu partono all’attacco: passano solo 3 minuti dal fischio di inizio quando Calvaresi, liberato da un bel “lob” di Giandomenico, tira addosso a Di Salvatore in uscita, sprecando una grande occasione. All’8’ punizione di Giandomenico da 25 metri: la palla scavalca la barriera ma esce di pochissimo alla sinistra di Di Salvatore. Al 13’ Calvaresi, toccato duro, viene sostituito da De Freitas.
Al 20’ il Grottammare prova a uscire dal guscio: Napolano in profondità per Cremaschini che mette in mezzo un pallone invitante per Bucchi che, in leggero anticipo, non aggancia. Bolzan viene ammonito per un’entrata ruvida su Giandomenico e da qui alla fine della partita il pubblico di casa lo beccherà a ogni suo tocco di palla. Al 38’ occasionissima per gli ospiti. Un lancio innocuo di Tealdi viene incredibilmente lisciato da Polinesi; Bucchi tutto solo calcia addosso al giovanissimo (classe ’91) Santandrea. Peccato.
Al 43’ rispondono i padroni di casa: cross dalla destra di De Freitas per Giandomenico che lasciato solo, non riesce ad incornare.
Al 50’ arriva il vantaggio della Sangiustese: punizione battuta a sorpresa sulla sinistra da Polinesi per Vitali che dal fondo mette un assist di platino per Tartarelli che da due passi appoggia in rete per il più facile dei gol. Ma la difesa del Grottammare, che stava piazzando la barriera, era del tutto impreparata: il direttore di gara non avrebbe dovuto fischiare?
Al 62’ arriva però il pari: Traini si guadagna una punizione da oltre 25 metri, esecuzione magistrale di Bolzan con la palla che aggira la barriera e si infila all’incrocio. Gol da cineteca.
Partita che diventa bellissima; al 73’ botta e risposta nel giro di trenta secondi: prima Bucchi tutto solo all’altezza del dischetto del rigore calcia incredibilmente addosso a Santandrea già battuto, poi sul rapidissimo capovolgimento di fronte De Freitas tenta il cucchiaio che supera Di Salvatore ma finisce di poco alto.
L’ultima emozione la “regala” Marcatili che in un intervento alla disperata per anticipare Gentili sfiora il palo della propria porta, mancando una clamorosa autorete.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 471 volte, 1 oggi)