GROTTAMMARE – Sempre attuale il tema parcheggi in centro. Ognuno ha la sua opinione: «Ce ne sono pochi», «Ne sono stati fatti altri al quartiere stazione»,«Non servono, occorre cambiare la mentalità». Ma come viene vissuta questa nuova situazione da chi in centro ci lavora, ad esempio nelle zone limitrofe della nuova Piazza San Pio?

Floriano Tavoletti, titolare della merceria in centro “Il cigno”, ha notato una diminuzione delle vendite: «Da quando è stata realizzata la nuova piazza – bella, certo – molti miei ormai ex-clienti mi hanno detto di non essere più venuti – da Ripatransone o da Massignano ad esempio. – per via del parcheggio che ora manca».

Un miglioramento andrebbe fatto per i giovani:«D’inverno ce ne sono di cose da fare, il teatro, la piscina… ma d’estate? Non possiamo sempre spostarci a San Benedetto».

Parere non difforme quello di un pensionato in centro:«Ormai ho molto tempo libero, ho riscoperto il piacere di andare in bicicletta, ma spesso le macchine corrono troppo, non rispettano gli stop e parcheggiano sui marciapiedi. Ci vorrebbe una maggior coscienza e una viabilità diversa».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 537 volte, 1 oggi)