SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dietro Palazzo Vannicola in via Mare (sede distaccata dell’Università Politecnica delle Marche) si stanno realizzando i lavori per un nuovo edificio che ospiterà prevalentemente le sedi del Centro per l’impiego di San Benedetto e del Centro locale per la formazione.

Per la realizzazione del progetto, iniziato alla fine del maggio scorso, sono stati messi a disposizione 500 giorni, e con sicurezza, come assicura l’assessore provinciale ai lavori pubblici e all’edilizia scolastica Ubaldo Maroni, i tempi saranno rispettati, data la puntualità con cui stanno procedendo i lavori.

«Controllo settimanalmente lo stato di avanzamento dello stabile – ci spiega Maroni – e devo dire che mi ritengo molto soddisfatto sia dell’operato delle imprese sia del direttore dei lavori, l’ingegner Marco Trovarelli. Ci aspettiamo che per la fine dell’anno la struttura sia fruibile». Aggiunge poi l’assessore che la città, e più in particolare il quartiere, avranno un notevole arricchimento e un maggior pregio grazie a tale realizzazione.
La struttura è stata fortemente dalla Provincia di Ascoli, in particolare dal presidente Massimo Rossi, il quale ha sentito l’esigenza di creare a San Benedetto un polo che legasse sapere e lavoro, ricerca e professionalità.

Un ampio spazio sarà anche messo a disposizione del quartiere Mare il cui presidente Cicconi si dichiara veramente soddisfatto e pieno di idee. «Il quartiere, tramite una convenzione con la Provincia, dovrebbe gestire l’area verde inserita tra il vecchio edificio, sede dell’università, e il nuovo. Ci sarà anche uno spazio in cui intendiamo realizzare dei luoghi di aggregazione per i giovani, magari coinvolgendo anche alcuni insegnanti in pensione o che abbiano tempo libero». I residenti della zona Mare sono entusiasti all’idea di un nuovo punto di ritrovo e di un centro culturale che accolga i loro ragazzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 793 volte, 1 oggi)