VISI 5: che ci sia stato o meno il fallo su Moi, l’indecisione in occasione del pari della Lucchese è stata pesante. Peccato, perché per il resto non corre chissà quali pericoli.
TINAZZI 5: stesso discorso fatto per Visi. Fa tutto bene, poi però ad inizio ripresa mette insieme due leggerezze mica da ridere. Una costa alla sua squadra il gol del 2-1.
SANTONI 5: contro il terzino rossoblu spesso Scalise ha vita facile. I pericoli rossoneri nascono quasi tutti dalla sua parte. Già ammonito in avvio di ripresa, l’arbitro lo grazia in un paio di circostanze.
CARBONI 5,5: parte benino, mostrando tanta buona volontà. Però non è Palladini. Tradotto: non gli riesce di prendere per mano i compagni. Mezzo voto in più per il fatto che non giocava dal primo minuto da una vita.
MOI 5,5: forse subisce una trattenuta in occasione del primo gol rossonero. Sul finire si divora la palla del pareggio.
CAMISA 5,5: non farebbe male, se non fosse che anche lui patisce, nei primi venti minuti della seconda frazione di gioco, il forcing della squadra di Braglia.
CIA 5,5: si sacrifica dando manforte al centrocampo, ma non ripete le ultime incoraggianti prestazioni. Non è una bocciatura, comunque.
VITIELLO 5,5: indossa la prima maglia da titolare della stagione. Siamo onesti: fa rimpiangere Ferrini, perché gli mancano la corsa e la velocità dell’ex Cesena. La grinta, quella no, non gli fa difetto.
CURIALE 6,5: un primo tempo davvero molto positivo. E non solo per il sesto gol stagionale. Un gol che aveva illuso la Samb. Poi, va detto, cala nella ripresa.
GIORGINO 6: è l’unico che si salva del centrocampo rossoblu. Considerando che in settimana era stato fermato dall’influenza, va ancora di più sottolineato il suo apporto.
MORINI 6: parte benissimo. Duetta splendidamente con Curiale, si rende protagonista di un paio di contropiede interessanti. Poi anche all’ex Lumezzane capita quasi di eclissarsi. Ma se non “spendiamo” la sufficienza per lui…
TULLI (dal 16’ st) 5,5: non riesce a incidere. Prende il posto di Cia, sembra poter conferire alla squadra quel pizzico di vivacità in più, ma è solo un’illusione.
VILLA (dal 27’ st) sv: si fa notare solo per una punizione calciata sulla barriera avversaria.
VICENTINI (dal 36’ st) sv: troppo poco per esprimere un giudizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 713 volte, 1 oggi)