SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Finalmente è arrivata la tanto attesa risposta alla richiesta di Gioacchino Fiscaletti, un residente del quartiere San Filippo Neri, in merito alla possibilità di far diventare a senso unico la viabilità di via Marsala. Il presidente del comitato di quartiere ha dato una civilissima quanto costruttiva risposta che ha inviato per conoscenza anche alla Polizia Municipale e al sindaco Giovanni Gaspari. Il testo integrale della lettera che ha per oggetto: “Precisazioni sui problemi legati al traffico di via Marsala”

«In riferimento alla lettera inviata a questo Comitato di Quartiere dal sig. Fiscaletti Gioacchino in data 29/11/2007 e alla sua successiva pubblicazione sui principali quotidiani locali, ed in riferimento al recente articolo (del 04/02/2008) comparso sul settimanale “Riviera Oggi”, il Consiglio del Comitato di Quartiere San Filippo Neri vuole con la presente precisare quanto segue:
– a differenza di quanto da Voi affermato, nell’Assemblea Pubblica di Quartiere tenutasi in data 16/11/2007 nessun partecipante ha posto la questione sull’eventualità di realizzare il senso unico di marcia in via Marsala; inoltre nel corso del nostro mandato, pur recependo segnalazioni in merito alle reali problematiche inerenti il traffico in tale strada, mai nessun residente ha posto l’esigenza di porre il “senso unico”, ma al contrario molti cittadini hanno voluto rassicurazioni affinché non si modificasse il doppio senso di circolazione. Si vuole inoltre ricordare che quando qualche anno fa fu proposto di realizzare il “senso unico” in via Marsala, in opposizione a ciò venne organizzata una raccolta di firme che venne sottoscritta non solo dagli operatori commerciali della zona ma soprattutto da numerosi residenti di tutto il Quartiere.
– nell’ambito delle accortezze tecniche progettuali per la risoluzione dei problemi legati al traffico, la realizzazione del “senso unico” non è la panacea che sempre migliora o risolve la questione; anzi, in talune realtà può produrre peggioramenti o creare nuove problematiche (per esempio aumento della velocità dei veicoli).
– la recente istituzione dei sensi unici di marcia sulle vie traverse ad ovest di via Marsala si prefigura come un intervento di tipo localizzato che ha scarsa influenza sui flussi di traffico; al contrario, una modifica a se stante del senso di marcia su una direttrice principale come lo è via Marsala, comporta notevoli ripercussioni sui flussi di traffico di tutta la città. Pertanto qualsiasi intervento modificativo si volesse realizzare deve essere inserito all’interno di un Piano del Traffico della Città che disciplini in maniera congruente i flussi di tutto il comprensorio comunale ed intercomunale.
Poiché il Comitato di Quartiere è ben consapevole dei problemi di sicurezza e percorribilità che esistono in via Marsala, rimane a disposizione per eventuali incontri e confronti dai quali possano scaturire suggerimenti e soluzioni credibili sia dal punto tecnico che sociale ed economico. Nel qual caso il Comitato se ne farà come sempre portavoce nei confronti dell’Amministrazione Comunale e della Polizia Municipale»

Prendiamo atto anche del fatto che tale decisione produrrebbe «aumento della velocità dei veicoli», anche se qualche distinguo lo meriterebbe.
Ancora più apprezzabile la parte finale della lettera nella quale il comitato si mette a disposizione riconoscendo che, senso unico o no, qualche problema c’è. Per questo motivo il comitato si mette a disposizione di chi vorrà proporre suggerimenti.
Ringrazio il presidente Pompili e provo a dare un mio piccolissimo e umile contributo: essendo lo spazio transitabile obiettivamente stretto, perchè non mettere una linea continua centrale di separazione o, meglio ancora, togliere i parcheggi da uno dei due lati? Credo che una delle due soluzioni (di più la seconda) eliminerebbe completamente tutti gli attuali problemi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 827 volte, 1 oggi)