SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Appignano al PalaSpeca, poi Paglieta (fuori) e la capolista Bellaria ancora tra le mura amiche. Tre settimane e sapremo. Tre partite per conoscere il destino della Mail Express San Benedetto. Domanda: possono, i rossoblu, sperare ancora nel primo posta, in questo momento distante 6 lunghezze? Appunto: lo sapremo il prossimo mese.
Messe da parte le ultime cinque vittorie consecutive, la squadra di Alessandro Brutti si appresta a giocare il sesto derby della stagione, contro quell’Appignano che all’andata ribaltò lo 0-2 iniziale per imporsi al tie-break.
Un ricordo che ancora brucia nel clan sambenedettese: «In tutti noi c’è grande voglia di riscattare questo precedente poco piacevole – argomenta Brutti – Mi auguro che questo proposito abbia la meglio sulla possibile tentazione di sottovalutare un avversario che, obiettivamente, è inferiore alla mia squadra. Non possiamo concederci il lusso di abbassare la guardia. Il pessimo inizio di stagione ci costringe ora a non dover sbagliare più una virgola».
La corsa al primo posto è un chiodo fisso: «Ci pensiamo, certo. Ma questo dipenderà in gran parte dalle prossime partite. Dovessimo perdere sia a Paglieta che contro il Bellaria dovremo rassegnarci».
Intanto per la sfida contro l’Appignano l’alzatore Della Nina è in forse: il giocatore brasiliano è a letto con la febbre da giovedì. Non dovesse recuperare è pronto Piccirillo.
Sabato pomeriggio si gioca, come di consueto, a partire dalle ore 18. Società, staff tecnico e giocatori si augurano che anche stavolta, come è successo sabato scorso, per la sfida al vertice con Galatone, i tifosi rispondano in maniera numerosa e calorosa.
LE ALTRE Secondo atto della fase play off per la formazione di Serie D maschile, che tenterà di riscattare il tonfo interno contro Pesaro in quel di Castelplanio, nel Fabrianese.
Impegno casalingo invece per la I Divisione femminile, che domenica (ore 18,30) alla palestra Moretti sfiderà Fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 450 volte, 1 oggi)