TORTORETO – Si è tenuta lo scorso lunedì sera 11 febbraio presso l’hotel La Sirenetta di Tortoreto la riunione che ha visto confrontarsi autorità e cittadini sui fondi da erogare per i danni subiti in seguito all’alluvione dello scorso 6-7 ottobre.

All’incontro hanno partecipato, oltre al sindaco di Tortoreto Domenico Di Matteo, l’assessore regionale Tommaso Ginoble, il commissario straordinario Pierluigi Caputi e il responsabile della protezione civile regionale Altero Leoni. Nel corso della serata sono state avanzate numerose domande da parte dei cittadini, che a distanza di mesi ancora non hanno ricevuto risposte certe sui criteri e i tempi di erogazione degli fondi per il risarcimento danni.

Ginoble ha illustrato che lunedì prossimo 18 febbraio la giunta regionale stanzierà i primi tre milioni di euro, mentre un successivo milione sarà impegnato attraverso la costituzione di un mutuo. Seppure gli stanziamenti verranno effettuati a stretto giro di tempo, per quanto riguarda le erogazioni delle somme ai privati si dovrà invece aspettare almeno fino alla prossima estate. In base ai parametri ministeriali le imprese avranno diritto a contributi fino ad un massimo di 30 mila euro, e un risarcimento danni fino ad un massimo del 30%.

Le somme erogate dalla Regione e dal Governo saranno ripartite sul territorio in base ai danni causati dall’alluvione. Il 75% dei fondi verranno quindi destinati a Tortoreto, e il restante suddiviso tra le altre località colpite in maniera minore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 743 volte, 1 oggi)