SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alla polisportiva Porto 85 mancava un campione italiano. Ci ha pensato Filippo Alfonsi a colmare questa lacuna.
C’era il detentore di un record mondiale, una campionessa europea di pattini a rotelle (Maria Rita Falgiani), un vice campione europeo di maratona (il grande Giacomo Balducci), un campione regionale di tennis e finalista nei campionati italiani a squadre n.c. e terza categoria (Roberto Palpacelli), ma un campione italiano non ancora.
E allora, finalmente, ecco Alfonsi, 21 anni, per due anni consecutivi (2006 e 2007) campione italiano (categoria anni 17/19) di indoor rowing, ovvero la voga su attrezzi di palestra. Filippo ora vuole cimentarsi con la corsa su strada e si sta preparando alla mezza maratona.
Al primo impatto con questa disciplina ha fermato il cronometro su un più che onorevole 1h 38′ 05″, misurato al termine della Maratonina dei Magi del 6 gennaio scorso, manifestazione organizzata dalla nostra società e che ha riscosso un buon successo di partecipazione.
Alfonsi per il momento non è intenzionato ad affrontare la gara regina dell’atletica, la maratona, ma certamente è nei suoi programmi futuri, poiché è un vero atleta e affronterà questa prova quando potrà esprimersi al livello che gli è consono.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 655 volte, 1 oggi)