CARASSAI – La Vis Carassai si appresta a sfidare il Pagliare da prima della classe. La capolista contro la terza forza del girone D. Eppure il club del presidente Bizzarri era partito senza particolari ambizioni dopo la retrocessione della passata stagione.
I risultati, la determinazione di squadra e allenatore hanno fatto sì che cambiassero in corsa gli obiettivi. «Il difficile, ora, è restare in vetta poiché dobbiamo affrontare tutti scontri diretti» ci aveva detto il tecnico Sandro Silvestri nei giorni scorsi.
Mister, il pari di sabato in casa della Jrvs l’ha soddisfatta oppure ha qualcosa da recriminare?
«Lo 0-0 ha accontentato tutti. Ho chiesto ai ragazzi di non pensare al risultato ma solo alla prestazione. Abbiamo sofferto quando c’era da soffrire ma abbiamo anche giocato con forte personalità. Va bene così».
Il prossimo avversario si chiama Pagliare, altra diretta concorrente al titolo finale. Interessante sarà la sfida tra i due allenatori-giocatori.
«Sarà una gara importante. La carriera di Pierantozzi parla da sola. Apprezzo molto la spregiudicatezza delle sue squadre. Loro dovranno vincere se vorranno rosicchiarci qualche punto, però noi abbiamo dalla nostra parte il fattore campo».
Gentili pare ormai uno dei punti di forza del suo undici. Quanto è maturato?
«Con il suo arrivo abbiamo fatto il salto di qualità. Ci ha dato una grossa mano in mezzo al campo. È un centrocampista che predilige gli inserimenti da dietro, è un giocatore che sa imprimere l’accelerazione necessaria alla squadra».
NOTIZIARIO Unico dubbio per il tecnico Silvestri resta Cipollaro, alle prese con un fastidio al ginocchio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 617 volte, 1 oggi)