SAN MARINO – «L’emozione è stata tanta. Giocare con la Samb a questi livelli, ai quarti di finale della Coppa Italia, è un’emozione indescrivibile. Se me l’aspettavo? Ci speravo, come mi auguro di avere, in futuro, un’altra opportunità».
Federico Valente fa quasi fatica a parlare. Il centrocampista della formazione Berretti, classe 1990, all’esordio in prima squadra, ha giocato un buon secondo tempo a San Marino, denotando una discreta personalità. Tanti applausi per lui, soprattutto da mamma e papà, presenti nella tribuna dell’impianto biancazzurro. L’ennesimo giovane lanciato da mister Piccioni.
VILLA Chi invece ha deluso è stato Alberto Villa, di nuovo allo stadio Olimpico di San Marino, dove ha giocato quasi due stagioni e mezzo: «E’ vero, mi sono fatto vedere poco, ma tutti abbiamo giocato malissimo il primo tempo. Non è stata la solita Samb, ma è anche vero che in campo c’erano giocatori che non hanno mai giocato assieme. L’importante comunque alla fine è i risultato e poi abbiamo pareggiato in 10: una bella impresa, insomma».
VITIELLO Merito di Leandro Vitiello, autore di un bel gol. Il primo in rossoblu: «Segnare con la Samb è sempre importante, anche in Coppa Italia. Perdere avrebbe significato dover rincorrere al ritorno, invece adesso ci potrebbe bastare anche lo 0-0. Abbiamo iniziato contratti, poi, nonostante l’inferiorità numerica, abbiamo reagito. La mia prestazione? Sto crescendo. Non giocavo con continuità da sei mesi, per cui mi serve un po’ di tempo. Se sono pronto per Lucca? Certo, mi metto a disposizione del mister».
NUCIFORA Abbastanza generoso il giudizio del direttore sportivo rossoblu: «Non abbiamo disputato un gran primo tempo, soprattutto perché in campo c’erano tanti giocatori che finora hanno trovato poco spazio. E poi avevamo di fronte un San Marino che ci teneva a fare bella figura. Bonfanti? Forse la sua espulsione è stata un po’ esagerata. Comunque la prestazione nel complesso è stata positiva. Bartoletti si è confermato, Vicentini mi è piaciuto e poi bene hanno fatto i giovani Valente e Balestra».
Archiviato il primo round di Coppa, da giovedì si pensa al campionato e alla Lucchese. Domani per i rossoblu il consueto test in famiglia di metà settimana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.143 volte, 1 oggi)