CAMERINO – Riprende la serie di “Concerti a Palazzo” della Gioventù Musicale di Camerino con un appuntamento d’eccezione, quello con il pianista iraniano Ramin Bahrami, artista salito alla ribalta internazionale qualche anno fa grazie alle pregevoli interpretazioni di alcuni capolavori di J.S. Bach.
Il concerto di Ramin Bahrami, terzo della serie Concerti a Palazzo, si terrà domenica 17 febbraio dalle 17,45 presso il Teatro Filippo Marchetti.

Bahrami eseguirà al pianoforte L’arte della fuga (Die Kunst der Fuge) BWV 1080, un’opera incompiuta e postuma di Johann Sebastian Bach composta negli anni 1478-1749 e pubblicata dopo la sua morte avvenuta nel 1750. L’opera rappresenta uno dei vertici più alti che la composizione musicale abbia mai toccato, non solo in campo contrappuntistico.

Per maggiori informazioni sul concerto si può visitare il sito www.gmicamerino.it, scrivere all’indirizzo info@gmicamerino.it, o telefonare al numero 338.3821153. La vendita dei biglietti inizierà il giorno del concerto a partire dalle ore 16,30, direttamente presso il foyer del teatro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 507 volte, 1 oggi)