RIPATRANSONE – Riceviamo e pubblichiamo integralmente.
Il gruppo consiliare di Alleanza Nazionale a Ripatransone invia la presente per porgere le proprie scuse alla figlia dell’ex sindaco Ubaldo Maroni perché, nella nota inviata alle famiglie ripane qualche giorno fa, è stata erroneamente indicata come uno dei contrattisti che hanno stipulato co.co.co. con l’amministrazione comunale.

A causa di un involontario errore di battitura, infatti, è stato scritto “figlia dell’ex sindaco” in luogo alla dicitura corretta “figlia del vice sindaco”; unì inesattezza certamente spiacevole, di cui ci scusiamo, in primo luogo con la diretta interessata che non ha mai stipulato alcun contratto lavorativo con il Comune di Ripatransone e, secondariamente, con i cittadini ripani, ma che comunque non cancella la serietà dell’episodio denunciato in sè, che resta nel suo insieme, un grave esempio di politica clientelare e nepotistica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.034 volte, 1 oggi)